Il sole 24 ore – Investcorp “solo” gestore di capitali. Ecco chi sarebbe dietro!

0 cuori rossoneri

Il giornalista del Sole 24 ore, Carlo Festa, sul blog “The Insider – Dietro le quinte della Finanza” ha fornito ulteriori dettagli sul passaggio del Milan da Elliott ad Investcorp. Ma siamo sicuri che quest’ultimo sarà il proprietario del Milan? E se Investcorp fosse “solo” un gestore di “soldi altrui”? Ecco l’attenta analisi di Carlo Festa su quella che si appresta ad essere l’operazione di acquisizione più onerosa della storia del calcio:

Il Milan è vicino al riassetto azionario. Come anticipato dal Sole 24 Ore lo scorso lunedì sera 25 aprile, la firma per il passaggio delle quote azionarie di Elliott a Investcorp è previsto per la giornata di venerdì. Se ci saranno problemi tecnici, la data potrebbe posticipare di qualche giorno. Ma, a questo punto della trattativa, sembra difficile che non si concluda l’operazione sulla base di una valutazione di oltre 1,1 miliardi di euro.

Ma quello che resta ancora da capire è la struttura dell’operazione. Dato per scontato che ci sarà una parte di finanziamento (probabilmente da Jp Morgan) sulla valutazione totale di 1,1 miliardi, ci sarà da iniettare una robusta componente di equity, cioè risorse proprie del fondo.

Come si sa, Investcorp è però un gestore di capitali di altri, i cosiddetti quotisti del fondo: questi, nello specifico, sono in gran parte ricche famiglie e family office, dell’area del Golfo Persico, qualche fondo sovrano, altri gruppi finanziari dell’area.  Non manca pure qualche player occidentale a sottoscrivere i fondi di Investcorp.

In ambito finanziario è normale che succeda così: lo stesso Elliott è gestore di capitale di terzi.

Passando al Milan, secondo i rumors, verrà creato un fondo ad hoc, un veicolo di permanent capital, con un orizzonte temporale un po’ più lungo, attorno ai 10 anni. Potrebbe essere sottoscritto da 3-4 soggetti. Ma non si sa chi saranno i sottoscrittori del fondo in questione. Si dice player del Golfo Persico, probabilmente gruppi finanziari o famiglie. In  questo caso Investcorp sarà dunque solo il gestore di soldi altrui.

Negli scorsi giorni erano uscite speculazioni che conducevano a Mubadala e Pif come possibili sottoscrittori del fondo. Ma non ci sono evidenze al riguardo, anche perché Mubadala e Pif sono già correlati al mondo del calcio europeo. Quindi bisognerà aspettare per capire chi ci mette concretamente i soldi.

Queste speculazioni hanno origine dal fatto che sia Mubadala sia Pif hanno fatto nel passato investimenti in comune con Investcorp, ma in altri settori.

Mubadala, fondo sovrano di Abu Dhabi, partecipa con una quota in Investcorp.  Ai vertici di Mubadala c’è Khaldoon Khalifa Al Mubarak, che è anche presidente del Manchester City.

Ma uno dei sottoscrittori dei fondi gestiti da Investcorp è anche The Public Investment Fund, meglio conosciuto come Pif, fondo sovrano saudita, e nuovo proprietario del Newcastle. Pif è infatti sottoscrittore del fondo da 800 milioni di dollari dedicato alle infrastrutture nel Middle East gestito da Aberdeen Standard Investments e proprio da Investcorp.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live