Investcorp, tra continuità ed innovazione: l’agenda del fondo arabo

0 cuori rossoneri

La trattativa tra Investcorp ed Eliott per l’acquisizione del Milan procede spedita, come conferma l’edizione odierna della Gazzetta.

In queste ore vige il silenzio e questo indica che si è giunti alla fase cruciale: sia Investcorp che Eliott vogliono arrivare al termine dell’esclusiva con le idee chiare. C’è già un’agenda dei prossimi appuntamenti: il primo a Nyon, dove ha sede la Uefa, la nuova proprietà si presenterebbe per ribadire la volontà di proseguire la linea dettata da Eliot: bilanci trasparenti e sempre più virtuosi.

Il secondo appuntamento sarà con l’Inter, coinvolto con il Milan nel delicato tema stadio. Una nuova proprietà però potrebbe rivedere i suoi piani in favore di un impianto più imponente, tra l’altro Investcorp ha un ramo dedicato alle infrastrutture.

Leggi QUI – Sacchi: “A livello tecnico non c’è partita tra le due”.

Per gli altri aspetti la parola chiave è continuità, Investcorp riconosce la bontà del lavoro svolto fin ora: sostenibilità finanziaria e competitività sportiva. In questo senso si inserisce anche Paolo Maldini, che ha pieni meriti per la situazione attuale del Milan, competenza e autorevolezza a cui si vorrà appoggiare anche la nuova proprietà. Il suo contratto è in scadenza in estate ma il rinnovo dovrebbe essere una formalità.

Ancora presto per la definizione di un nuovo management, probabile l’ingresso di uomini di fiducia, ma non è esclusa la permanenza di Scaroni.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live