Charles De Ketelaere

Il quotidiano attacca De Ketelaere: “Così non va, è troppo poco”

0 cuori rossoneri

Tante le critiche mosse a Charles De Ketelaere in questa sosta per le nazionali. Addetti ai lavori volti a trarre un bilancio della prima parte di stagione del belga. Tra queste anche il quotidiano Libero, che parla di “pochi lampi e tante ombre”.

“Arrivato in rossonero per 35 milioni dopo una lunghissima trattativa, il belga sta faticando più del previsto. Per ora solo un assist in 9 gare: troppo poco, scrive il giornale, che vede in San Siro uno dei possibili ostacoli incontrati da De Ketelaere. “San Siro è uno stadio tanto meraviglioso per assistere a una partita, quanto pericoloso per giocarla. Sono molti i talenti a sgretolarsi davanti alla Scala del calcio. Non devono sorprendere eccessivamente, dunque, le difficoltà incontrate dal belga in queste prime settimane da milanista”.

LEGGI QUI LE ULTIME SU REBIC E ORIGI DA MILANELLO

Poi, Libero prosegue: “Un lasso di tempo in cui ha fatto intravedere qualche lampo di genialità, in mezzo a tante, troppe, ombre. Con dei numeri emblematici: nessun gol e un solo assist (nel 2-0 contro il Bologna) in nove presenze tra campionato (7) e Champions League (2). Un digiuno, tra l’altro, proseguito anche in nazionale, dove ha disputato due spezzoni in Nations League contro Galles (vittoria 2-1 del suo Belgio) e Olanda (sconfitta 1-0) senza lasciare particolari tracce. Troppo poco per un giocatore acquistato quest’estate per ben 35 milioni di euro dal Club Bruges, dopo una trattativa estenuante durata settimane”. Tuttavia, a De Ketelaere vengono date delle attenuanti: “I 21 anni che recita la carta d’identità, devono richiamare alla calma nei giudizi, a maggior ragione quando si parla di un club grande come il Milan e di un ruolo tanto delicato. E se non si ha ancora raggiunto il grado di maturità necessario, è probabile che si sparisca in mezzo alle maglie avversarie (non può essere un caso che le stesse difficoltà le viva il compagno di squadra e di ruolo Brahim Diaz)”.

Inoltre, si sottolinea anche la questione legata all’ambientamento: “Per la stella cresciuta nel settore giovanile del Bruges si tratta della prima stagione lontano da casa, in un campionato decisamente più competitivo e complicato rispetto alla lega belga (vinto proprio dal Bruges negli ultimi tre anni)”. Infine, conclude:L’investimento dei rossoneri e l’indubbio talento fatto intravedere da De Ketelaere impongono di aspettarlo, a patto che il trequartista riesca a cambiare marcia nelle prossime settimane. Pare proprio il momento giusto per Charles De Ketelaere”.

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

photocredits: acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live