Il piano di Cardinale: ecco come gestirà il Milan

2 cuori rossoneri

Gli ultimi due giorni sono stati molto importanti per la storia recente del Milan: la vittoria nel derby ha consacrato Leao, Maignan e Tonali tra i giocatori più decisivi della Serie A e la visita di Gerry Cardinale ha aperto la porta verso il futuro della società. Ieri a Milanello insieme al patron del fondo americano RedBird Capital Partners c’erano tutti, Scaroni, Gazidis, Maldini e Massara, Gordon Singer e Giorgio Furlani. L’impressione che ha lasciato Cardinale, scrive la Gazzetta dello Sport, è molto positiva. La linea aziendale resterà la stessa, muovendosi su competitività tecnica e sostenibilità finanziaria: aumentare i ricavi (con nuove strategie commerciali) per sostenere i risultati sportivi anche a livello europeo.

Dall’incontro di ieri è però emerso il fatto che non è certo che Gerry Cardinale nel futuro abbia un ruolo operativo all’interno della società. Ai vertici delle diverse aree del club di via Aldo Rossi, l’americano ha sottolineato grande fiducia lasciando ampia operatività. Il 14 settembre, data in cui è prevista la prossima assemblea degli azionisti, questo dubbio verrà svelato: il nuovo CDA del Milan verrà composto con i tre consiglieri di Cardinale, i due di Elliott e, secondo la rosea, Paolo Scaroni ancora al vertice della società.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

photocredits: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live