Il nuovo Ibra è Giroud: numeri a confronto

0 cuori rossoneri

Giroud è il vice Ibra o Ibra è il vice Giroud?” Il leitmotiv di fine estate sembra ora aver trovato una risposta definitiva.

Una delle fortune del Milan di quest’anno in tutti i reparti è la mobilità delle sue gerarchie: sono pochi i titolarissimi che indipendentemente dall’avversario o dal momento della stagione scendono in campo sempre e comunque. I diversi infortuni nel corso della stagione hanno portato però i rossoneri ha dover fare affidamento per diverse settimane sugli stessi uomini.

-Leggi QUI anche “Milan, aumentano le valutazioni di tutti i titolari: che salto per Tomori!”-

E’ il caso di Olivier Giroud, che dopo l’infortunio di Ibrahimovic in casa contro la Juventus ha dovuto sorreggere da solo l’attacco rossonero. Il francese l’ha sì sorretto, ma l’ha fatto anche camminare: le zampate con Inter e Napoli stanno permettendo ai rossoneri di rimanere in testa alla classifica. A suon di gol e medie punti, Giroud ha definitivamente scavalcato Ibrahimovic nelle gerarchie dell’attacco rossonero. Pioli punterà molto su di lui da qui alla fine della stagione, sperando che il trend mostrato finora continui.

Per Giroud le presenze sono 27, con 11 gol e una media voto di 6.15 (in Serie A). Ibra viaggia su medie più alte (6.32), ma ha solo 20 presenze e 8 gol. Con il francese in campo dal 1′, il Milan ha vinto 13 delle 18 partite giocate, con 4 pareggi e solo una sconfitta. Con Zlatan invece, titolare per 12 partite, il Milan ne ha vinte solo 4 e ne ha perse addirittura 5.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

photocredits: acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live