Gli USA alla conquista del calcio italiano: nel mirino 2 squadre di Serie A

0 cuori rossoneri

Il calcio italiano è in crescita e molte società sono entrate nel mirino di aziende americane, pronte ad investire sulle loro prestazioni in Serie A. Dopo l’acquisto da parte di RedBird Capital del Milan, l’arrivo di Commisso a Firenze e la trattativa che ha portato la famiglia Friedkin a capo della Roma, altre due società di Serie A sono gli obiettivi degli americani. Come riportato da TuttoSport infatti è stata presentata l’offerta del fondo Cerberus per “salvare” la Sampdoria, mentre il gruppo Pacific è all’assalto dell’Hellas Verona. Il fondo che punta all’acquisto del club gialloblu è rappresentato dal finanziere Paul Conway e ha già delle partecipazioni in altre società calcistiche europee come Kaiserslaurten (Germania), Den Bosch (Olanda), Nancy (Francia), Esbjerg (Danimarca) e Oostende (Belgio). Se gli americani riusciranno ad acquisire il Verona dovranno naturalmente chiudere una trattativa con la proprietà Setti che non sembra però avere la necessità stringente di cedere al contrario di quanto accade alla Sampdoria.

LEGGI QUI: Ordine su De Ketelaere: “Per la prima volta erano tutti d’accordo”

Per quanto riguarda l’ex società di Massimo Ferrero, la volontà di risolvere i problemi finanziari dovuti alla gestione errata della scorsa proprietà sembra impellente e lo conferma anche il mercato che va a rilento e che non sono stati acquistati giocatori di qualità da offrire all’ex tecnico del Milan Giampaolo per risollevare la squadra dopo varie stagioni di difficoltà. Il fondo statunitense Cerberus e la holding brittanica Redstone Capital hanno già presentato la prima offerta ma non si conosce l’entità della stessa che, verosilmente, non dovrebbe essere superiore a 20 milioni. A questa cifra  dovranno essere aggiunti poi i circa 130 milioni di debiti della Sampdoria che dovrà accollarsi gioco forza il nuovo compratore. La cordata formata da Cerberus e Redstone è considerata da tempo in vantaggio nella corsa alla Sampdoria, anche se non è ancora da escludere un rilancio di un gruppo arabo che ora è riconducibile al nome di Sami Al Hokair, collegato al Fawaz Adbulaziz Alhokair Group, società saudita del settore immobiliare e commerciale. Un gruppo che nel 2017 era stato avvicinato anche al Milan e che sarebbe ancora interessato all’ingresso nel calcio italiano. 

Se il Verona può permettersi di aspettare l’offerta giusta, la Sampdoria ha fretta e ha bisogno di un nuovo proprietario in tempi brevi. Magari anche prima della fine di agosto, prima della fine del mercato. E chissà che – dopo Milan, Roma, Fiorentina, Atalanta, Bologna, Spezia, Genoa, Parma e Venezia (e tante altre) – anche blucerchiati e gialloblù non possano ripartire dagli USA.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live