Bennacer, Tonali e Kessié: il reparto più forte del Milan è il centrocampo

0 cuori rossoneri

Terza vittoria consecutiva, terzo uno a zero per il Milan di Stefano Pioli. I rossoneri vengono da 10 risultati utili consecutivi tra Serie A e Coppa Italia, striscia iniziata dopo la controversa sconfitta contro lo Spezia. In queste dieci partite il Milan ha realizzato 14 gol rispetto ai soli 4 subiti, con una media di 0,4 reti avversarie a partita. Certamente una nota di merito va data al reparto difensivo, Tomori e Kalulu in particolare, che sta sigillando efficacemente la porta del Diavolo. Assolutamente da non dimenticare anche Mike Maignan, sempre pronto le poche volte che viene chiamato in causa. Insomma, la difesa senza alcun dubbio funziona, ma siamo davvero sicuri che sia esclusivamente merito suo? Personalmente credo che vada sottolineato anche il ruolo del centrocampo. Lo scheletro della mediana del Milan è di altissimo livello.

Sandro Tonali è il futuro, sia per il Milan che per la Nazionale italiana. Un centrocampista giovane che gioca già con la personalità e la leadership di un veterano è il sogno di tutti gli allenatori. Dopo la difficoltosa stagione scorsa, fortemente condizionata dal Covid che il ragazzo ha avuto ad inizio campionato, la società e il mister sono stati lungimiranti nel voler confermare la fiducia a Tonali, portandolo definitivamente a Milano addirittura a prezzo scontato. Questa stagione ha confermato la bontà della scelta e ha portato all’esplosione definitiva del giocatore, assoluto dominatore del centrocampo anche quando si è trovato a fronteggiare avversari di livello (Locatelli per dirne uno).

Ismael Bennacer è il centrocampista più maturo nella rosa di Stefano Pioli. Dopo il trasferimento da Empoli in direzione Duomo, l’algerino non ha assolutamente accusato l’aumento di livello e si è sempre sacrificato per la squadra. Dopo ogni periodo difficile è sempre riuscito a risollevarsi e adesso, dopo un inizio non semplicissimo di stagione, sta esprimendo quello che probabilmente è il miglior calcio della sua carriera. Alla sua ben nota dinamicità e capacità di rubare palloni, quest’anno sta riuscendo anche ad aggiungere gol pesanti. Indubbiamente il bottino di due reti realizzato fino ad ora è migliorabile, ma queste sue due marcature, entrambe di pregevolissima fattura, sono valse al Milan 6 punti e potrebbero rivelarsi decisive a campionato concluso.

Frank Kessié è il baluardo del Milan dello scorso anno. È assolutamente comprensibile che i sentimenti dei tifosi del Diavolo verso di lui si siano irrimediabilmente incrinati, ma della riconoscenza verso l’ivoriano è d’obbligo. Se i rossoneri sono lì a giocarsi quegli obiettivi, certamente una parte del merito è sua. La scorsa stagione è stato il miglior centrocampista di tutto il campionato. Ha letteralmente trascinato la sua squadra in Champions League, traguardo fondamentale per la società per continuare il suo ciclo virtuoso di crescita. Certamente le sue dichiarazioni sul rinnovo sono state premature e fuori luogo, ma questo non cancella ciò che ha fatto per il Milan. Questa stagione non è stata sui livelli dell’ultima, probabilmente anche a causa di questa distrazione, ma anche lui ha saputo tirare fuori il meglio di sé nei momenti più importanti.

Un centrocampo con Tonali, Bennacer e Kessié non possono vantarlo tutti. La perdita dell’ivoriano sarà sicuramente un dispiacere per il Milan e, in generale, per il livello del campionato italiano (se dovesse andare all’estero), ma Maldini, Massara e Moncada hanno dimostrato a più riprese di essere degni di fiducia e saranno certamente già al lavoro per acquistare un sostituto all’altezza. Non va inoltre dimenticato che nella prossima stagione torneranno alla base due giovani che stanno dimostrando più di qualcosa: Yacine Adli e Tommaso Pobega.

kessie (screen)
photocredits: profilo twitter di Bennacer

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live