Diritti TV – I ricavi dei club di A: che numeri per il Milan

0 cuori rossoneri

La stagione si avvia al termine con poca chiarezza su quello che sarà l’esito finale. Più delineato è l’epilogo della situazione economica dei club di A. Nella stagione 2021/22 saranno distribuiti 940 milioni secondo le percentuali stabilite dalla Legge Melandri:

  • Il 50% della quota è ripartita in misura identica tra tutte le società partecipanti al campionato di Serie A (circa 470 milioni);
  • Il 15% della quota sulla base della classifica e dei punti conseguiti nell’ultimo campionato (circa 140 milioni);
  • Il 10% della quota sulla base dei risultati conseguiti negli ultimi cinque campionati (circa 94 milioni);
  • Il  5% della quota sulla base della graduatoria formata tenendo conto dei risultati sportivi conseguiti a livello nazionale e internazionale dalla Stagione Sportiva 1946/47 alla sesta antecedente a quella di riferimento (circa 47 milioni);
  • L’8% della quota sulla base dell’audience televisiva certificata da Auditel (circa 75 milioni);
  • Il 12% della quota sulla base degli spettatori paganti che hanno acquistato il titolo di accesso per assistere alle gare casalinghe disputate negli ultimi tre campionati (circa 113 milioni)
Leggi QUI – Domani l’Inter potrebbe ricevere il 3-0 a tavolino e sorpassare il Milan

L’attenta analisi riportata da Calcio e Finanza ci da un quadro preciso di quanto i club incasseranno da questa stagione. Tra i primi 10 club di A ci sarebbe il Milan in seconda posizione davanti alla Juventus e dietro l’Inter:

  1. Inter 72,5
  2. Milan 70,6
  3. Juventus 66,6
  4. Napoli 59,1
  5. Roma 57,5
  6. Lazio 52,9
  7. Atalanta 45,6
  8. Fiorentina 44,7
  9. Bologna 38,5
  10. Torino 38,2

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Dalla categoria News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live