C&F – I pieni poteri di Cardinale al Milan: le novità

0 cuori rossoneri

Gerry Cardinale, fondatore di RedBird Capital, società che ha acquisito l’AC Milan rilevando la maggioranza dal Elliott, è stato investito di poteri specifici nel CdA lo scorso 14 settembre.

Sulla base dei documenti visionati da Calcio e Finanza, il nuovo proprietario del Milan ha acquisito la possibilità di firmare la corrispondenza oltre che osa eseguire alle deliberazioni assunte dal CdA.

Rappresenterà in prima persona rappresentare la società nelle sue relazioni con enti nazionali e internazionali , oltre che nei rapporti con  pubbliche amministrazioni nazionali, locali e i media.

Leggi QUI – Milan – Juventus: la designazione arbitrale

Le sue funzioni non terminano qui ma si estendono all’area sportiva nazionale e firmando ogni tipo di corrispondenza nei loro confronti, sottoscrivendo dichiarazione utile, istanze, comunicazioni internazionali e quant’altro prescritto o richiesto o comunque reputato.

Come si evince dal documento, Gerry Cardinale avrà facoltà di negoziare, stipulare, modificare, risolvere, cedere e/o acquisire per cessione contratti relativi all’attività ordinaria della società sia in Italia che all’estero. Tra questi ci sono quelli per l’acquisto e la vendita di immobili e ancora contratti di finanziamento, di sponsorizzazione, il tutto entro un limite di valore massimo pari a euro 500.00 per singolo contratto ovvero, in caso di contratti di durata pluriennale, non superiore a euro 500.000 su base annua per singolo contratto.

 

 

 

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android . Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi iOS . Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

crediti fotografici: Getty Images

Dalla categoria News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live