Brahim Diaz Spagna

Ecco perché Brahim Diaz ha detto no al Marocco

0 cuori rossoneri

Nella giornata di ieri è circolata con forza la notizia che per sostituire l’infortunato Amine Harit (fantasista del Marsiglia), il CT del Marocco Walid Regragui ha pensato alla pazza idea di convocare in Qatar niente meno che Brahim Diaz, il numero 10 del Milan. Ieri, 14 novembre, era la data ultima per svelare le liste dei convocati in vista dei Mondiali in Qatar. La FIFA però ha dato la disponibilità alle squadre di sostituire i giocatori entro 24 ore prima del debutto ufficiale della Nazionale nella competizione Mondiale.

LEGGI QUI ANCHE   -SACCHI: “MILAN, HAI TRE COSE DA AGGIUSTARE DURANTE LA SOSTA”-

Col brutto infortunio di Harit (distorsione al legamento crociato del ginocchio sinistro), Regragui ha pensato di convocare Brahim Diaz: il trequartista del Milan potrebbe giocare con il Marocco anche se agli atti è spagnolo e vanta già una presenza (con un gol) con la Roja. Le regole della FIFA però dicono che si può cambiare Nazionale se non si è ancora superate le 3 presenze. Il padre di Brahim Diaz è del Marocco e il numero 10 rossonero ha il doppio passaporto. L’opera di convincimento però non è andata a buon fine: Brahim Diaz crede nel suo futuro nella Nazionale Spagnola, non andrà in Qatar col Marocco e si aggregherà normalmente ai suoi compagni rossoneri dopo le vacanze (primi di dicembre).

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Brahim Diaz Spagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live