Newcastle-Milan, Pioli: “Ho sentito Ibrahimovic, domani primo bivio”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Vigilia di Newcastle-Milan, partita bivio per la stagione dei rossoneri: Pioli ha le idee chiare in conferenza stampa

Domani sera il Milan giocherà una partita da dentro o fuori in Europa contro il Newcastle: Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa. Momento difficile per i rossoneri, contro la squadra di Howe i rossoneri dovranno assolutamente rialzarsi per continuare il proprio cammino europeo. Pioli ha fatto il punto sulla situazione attuale, sull’avversario e sulla partita che ha preparato.

EMERGENZA IN DIFESA, PIOLI PESCA DALLA PRIMAVERA PER IL NEWCASTLE

La conferenza stampa di Newcastle-Milan

Cos’hai detto prima alla squadra in mezzo al campo? È stata una cosa molto semplice, anche perché avevamo già parlato tanto stamattina. Abbiamo solo un obiettivo, solo una possibilità: vincere la partita. Sappiamo cosa ci aspetta, che avversario e che ambiente affronteremo. È il primo vero bivio della stagione”.

Hai parlato con Ibra? Ci siamo sentiti ieri. Credo che sia stato sempre un top, ha affrontato tutte le sfide con intelligenza. Sarà sicuramente un valore aggiunto e una risorsa per tutto il club”.

Un’impresa può mettere un turbo a questa stagione? Ha fatto un fioretto? “Ne abbiamo parlato, sappiamo l’importanza della partita e dell’importanza di rimanere in Europa. Ci aspettiamo tutti di fare una grande partita contro un avversario che è molto difficile. Dobbiamo far diventare questo momento il nostro momento. Fioretti… Lasciamoli stare”.

Sulla situazione di Tonali: “Gli sono molto vicino, con noi è stato un ragazzo molto positivo e molto importante per la crescita della squadra. Purtroppo è caduto in una cosa delicata. Gli siamo vicino e mi auguro che questa esperienza gli possa servire a fare meglio in futuro”.

Secondo lei Tonali potrà tornare a livelli alti? “Sulle qualità calcistiche non ci sono dubbi. Di sicuro il Newcastle ha preso un ottimo giocatore”.

Leao giocherà dall’inizio? Sta bene, è in condizione per giocare anche dall’inizio”.

Lei era al corrente della ludopatia di Tonali? “Assolutamente no. Credo di avere un rapporto abbastanza aperto con i giocatori, cerco di parlare con loro di tante cose ma quello che fanno non lo sappiamo fino in fondo”.

Il Newcastle non è contento della situazione dopo aver speso tutti quei soldi… Credo che nel momento in cui hanno acquistato un giocatore come lui il Newcastle ha fatto un affare, poi nessuno poteva prevedere quello che è successo“.

È la partita più importante da quando allena il Milan? “Molto importante sì. Ne abbiamo già giocate tante di livello alto ma per quanto riguarda questa stagione è di sicuro la più importante“.

NEWCASTLE-MILAN, TUTTI GLI SCENARI: OTTAVI, EUROPA O NULLA DI FATTO

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate