ESCLUSIVA, Pellegatti: “Il terzo tempo di Bergamo e la reazione di Furlani”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Newcastle-Milan vista da St James’ Park: Carlo Pellegatti interviene in diretta nel post partita di Radio Rossonera

Il Milan vince a Newcastle ma guadagna solo l’Europa League: risultato di cui accontentarsi o solo grande rammarico? Ne abbiamo parlato in diretta sul nostro canale Youtube nel consueto post partita, a pochi minuti dal termine dell’ultima sfida stagionale in Champions League del Milan. Nel corso della trasmissione, è intervenuto anche Carlo Pellegatti, sugli spalti al St James’ Park. Di seguito, le sue riflessioni a Radio Rossonera.

ESCLUSIVA, PASTORE: “ARRIVO DI IBRAHIMOVIC SEGNALE PER PIOLI: È LEGATO ALL’ESONERO?”

Atalanta-Milan non era finita

Sul terzo posto:

“Non è una disgrazia. La disgrazia è stata la prima ora di gioco, che mi vedeva non solo non in Europa, ma uscire in maniera molto triste e mortificante. Non abbiamo mai effettuato due o tre passaggi, non abbiamo mai tirato in porta, mi sembrava il terzo tempo di Bergamo, sinceramente. Poi al primo tiro abbiamo trovato il gol e io non so cosa sia successo alle gambe, alla testa, alla tecnica e ai piedi. Perché poi si è visto un altro Milan, un Milan si avvicina al Milan normale, a una squadra di livello.

Poi prendiamo due pali, sfioriamo il 3-1… Non capisco cosa sia successo, perché le gambe o le hai oppure no, non è che improvvisamente ti senti bene. Sono cose che capitano nello sport. Io sono contento, non vado in giro per Milano con le bandiere, però almeno siamo in Europa. L’alternativa era vedere il sorteggio degli altri al lunedì. Diamo un senso, almeno. Sarei il primo a prendere l’aereo per Dublino se arrivassimo in finale. In quel momento non penseresti di essere uscito, perché a parte le finaliste saranno uscite anche le altre”.

CAPELLO: “BRAVI MILAN E PIOLI! FISICAMENTE SUPERIORI AL NEWCASTLE”

Due MVP

Sui singoli, poi:

“Tomori praticamente ha fatto un gol nel primo tempo, straordinario. Poi Maignan, a palmo aperto con quella parata… Però l’UEFA ha premiato Reijnders. Nei primi 60′ il centrocampo era di una friabilità e impalpabilità tremenda. Loftus-Cheek non so cos’abbia, ma sta facendo fatica. Infine sono contento per il gol di Chukwueze”.

Pellegatti dà anche un aneddoto sulla reazione dei dirigenti al fischio finale:

“C’era Giorgio Furlani qui in tribuna, non mi ha abbracciato festante. Aveva l’espressione di qualche tifoso rossonero, non so quanti, con l’amaro in bocca. Anche i manager erano razionali, un po’ meno di me, ma come la maggior parte dei tifosi”.

Infine, conclude:

“Speriamo che questa partita abbia dato autocoscienza e fiducia. Sottolineerei anche che, sarà stato un caso, ma i cambi perfetti di Pioli. Non ha sbagliato un cambio e questi ci hanno permesso di vincere la partita. Viene spesso criticato, diamogli una gioia questa sera”.

SEEDORF, ZOLA E IL SIPARIETTO POST NEWCASTLE-MILAN CON GIROUD E LEAO

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate