Newcastle-Milan, le formazioni ufficiali: riecco Leao!

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Gli 11 titolari scelti da Stefano Pioli e da Eddie Howe per la decisiva sfida di Champions League tra Newcastle e Milan

Il Milan si gioca tutto questa sera a Newcastle. I rossoneri di Stefano Pioli scenderanno in campo alle ore 21:00 contro gli inglesi per cercare di mantenere l’Europa. In caso di successo, il Milan sarebbe certo almeno del terzo posto nel girone, che varrebbe almeno i playoff di Europa League. Se, contemporaneamente alla vittoria rossonera, il Borussia Dortmund dovesse battere il PSG, allora i rossoneri passerebbero agli ottavi di finale di Champions League, ma le possibilità non sono molto alte. Lo scenario peggiore, invece, è quello di un pareggio o di una sconfitta degli uomini di Stefano Pioli. In quel caso i rossoneri arriverebbero quarti nel loro girone e sarebbero eliminati da tutte le competizioni europee per questa stagione.

CONTRO IL MILAN, LA JUVE TIFA NEWCASTLE: IN PALIO IL MONDIALE PER CLUB

Le scelte di Howe e di Pioli

Per la decisiva sfida contro il Newcastle, Stefano Pioli si affida al solito modulo “ibrido” tra il 4-3-3 e il 4-2-3-1. A difendere i pali della porta rossonera ci sarà ovviamente Mike Maignan. Scelte sostanzialmente obbligate in difesa, con Pioli che conferma i soliti 4 che stanno giocando tutte le partite: Calabria a destra, Florenzi a sinistra e Theo Hernandez adattato come difensore centrale alla sinistra di Tomori. La diga di centrocampo sarà formata da Musah e da Reijnders, con Loftus-Cheek che completerà il reparto ma che dovrebbe giocare in una posizione più avanzata, quasi da trequartista. A destra torna Christian Pulisic, dopo aver giocato diverse partite sulla corsia opposta per sopperire alle assenze di Leao e di Okafor. A sinistra, invece, torna finalmente Rafael Leao, assende da diverse settimane a causa di un infortunio. Al centro dell’attacco Olivier Giroud, pronto a riscattarsi dopo la prestazione opaca, con tanto di rigore sbagliato, contro il Borussia Dortmund.
MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Theo Hernandez, Florenzi; Musah, Reijnders; Pulisic, Loftus-Cheek, Leao; Giroud. Allenatore: Stefano Pioli
A disposizione: Adli, Jovic, Okafor, Chukwueze, Pobega, Krunic, Mirante, Nava, Traoré, Nsiala, Bartesaghi.

 

Ultime news

Notizie correlate