Newcastle-Milan, Florenzi: “Grande partita ma sono arrabbiato con Leao”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Finisce 2-1 per il Milan la sfida di Newcastle. I rossoneri concludono in terza posizione e sono in Europa League: le parole di Florenzi

Il Milan ritrova la vittoria in Champions League e si impone per 2-1 contro il Newcastle. Le reti di Pulisic e Chukwueze, entrato dalla panchina, nella ripresa ribaltano il gol di Joelinton e regala i tre punti ai rossoneri. Primo tempo difficile per il Milan, che soffre le folate del Newcastle e va in svantaggio in virtù del grande gol di Joelinton. Nella ripresa i rossoneri approcciano meglio e trovano il pareggio in modo piuttosto sporco grazie a Pulisic, su assist di Giroud. A vincere la gara, poi, ci pensano i cambi. Okafor lancia il contropiede e si appoggia a Jovic. Il centravanti ex Real Madrid avanza e dà la palla con i tempi giusti a Chukwueze, che da solo batte a rete e fa 2-1. Il Milan fa ciò che deve e vince la partita. Dall’altra parte, purtroppo, il PSG porta a casa un punto contro il Borussia Dortmund e si qualifica come seconda del girone in virtù degli scontri diretti. Il Milan, con questo successo, si qualifica ai playoff di Europa League. Al termine della sfida, Alessandro Florenzi ha commentato la prestazione dei suoi ai microfoni di Sky Sport.

NEWCASTLE-MILAN, LEAO: “VOLEVAMO GLI OTTAVI. PALO? SONO DELUSO”

Le parole di Florenzi

Sulla serata europea: “Un sorriso di rimpianto questa serata. Abbiamo vinto e secondo me abbiamo fatto una grande partita sotto tanti punti di vista, soprattutto nel secondo tempo, quando ultimamente eravamo un po’ mancati nella ripesa. Abbiamo fatto una grande partita ma rimane il rimpianto di retrocedere in Europa League. L’obiettivo di stasera era chiaro: vincere e poi sperare che dall’altra parte succedesse qualcosa che purtroppo non è successo. Ma va bene così, andiamo avanti con grandissima fiducia”.

Su Leao: “Tutti sanno quanto Rafa sia importante per noi. Sa quanto mi aspetto da lui e sa anche quanto io sia arrabbiato con lui stasera. Uno come Rafa deve finire la partita come una doppietta questa sera. Deve capire che ogni pallone che ha davanti al portiere deve essere gol. Allora sì che farà veramente il passo verso qualcosa in più”.

NEWCASTLE-MILAN, PIOLI: “C’È AMAREZZA. IL MIO PIÙ GRANDE RIMPIANTO…”

Sull’Europa League: “Cercare di fare bene può essere un obiettivo. Ci sono tante squadre forti come noi anche in Europa League. Ma prendiamolo come spunto per milgiorare e crescere”.

Sulla Serie A: “Dobbiamo guardare partita dopo partita e aspettare anche alcuni rientri che ci saranno. Ma già da questa sera si è visto che abbiamo avuto tanti cambi forti che ci erano mancati durante queste ultime giornate. Il gol di Chukwueze è tutto dei cambi, con Jovic e Okafor che hanno condotto l’azione. Tutti quelli che sono entrati hanno dato veramente tanto, anche Pobega ha dato due o tre “randella” che sicuramente ci hanno aiutato (ride ndr). Era una partita da giocare così”.

NEWCASTLE-MILAN 1-2, LE PAGELLE: TOMORI EXTRA-LUSSO, PIOLI LA VINCE CON I CAMBI

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate