“Fai un miracolo! Non sarebbe il primo…”: frecciatina al Milan?

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Al Milan serve un miracolo contro il Newcastle? Passare il girone con una sola combinazione di risultati è complicato e il giornalista lo sottolinea

Il Milan questa sera è atteso da quello che può essere il suo ultimo appuntamento di Champions League, ma tutto dipenderà non solo dalla sfida con il Newcastle (al St James’ Park alle ore 21), ma anche da Borussia Dortmund-PSG. Per i rossoneri è obbligatoria la vittoria, così come d’obbligo è che i tedeschi vincano sui francesi perché la squadra di Stefano Pioli possa accedere agli ottavi. Una e una sola chance, quindi, di passare il turno: servirà un miracolo? A parlarne è il giornalista Stefano Agresti, che in un editoriale per La Gazzetta dello Sport tocca anche l’argomento Milan, trattando appunto la trasferta in Inghilterra.

SACCHI: “MILAN, TI SEI PENALIZZATO! A NEWCASTLE CON DUE SPIRITI”

Terra mai lieta

Di seguito, alcuni passaggi della sua riflessione sull’ultima tappa del percorso ai gironi del Diavolo:

“La vittoria deve conquistarla il Milan a Newcastle. La fortuna deve regalare ai rossoneri la concomitante sconfitta del Paris Saint-Germain a Dortmund. Solo con questi due risultati la squadra di Pioli andrà avanti e la logica dice che la qualificazione è ai confini del miracoloso. L’evento più improbabile, paradossalmente, non è il successo del Milan in Inghilterra, una terra nella quale peraltro i rossoneri non hanno vinto quasi mai, nemmeno nelle epoche d’oro. Per quanto venga da un periodo cupo e abbia ancora tanti infortunati (e chissà quanto potrà dare Leao al rientro), la banda Pioli può prendersi i tre punti: ci ha abituato a riscatti repentini nei momenti più duri e poi nemmeno il Newcastle sta bene (ne ha appena presi tre dall’Everton e quattro dal Tottenham)”.

NEWCASTLE-MILAN, PIOLI: “HO SENTITO IBRAHIMOVIC, DOMANI (OGGI) PRIMO BIVIO”

Intreccio

“Il problema è anche, forse soprattutto, un altro: bisogna che il Borussia, già qualificato, batta il Psg, il quale però non può accontentarsi del pareggio per non essere dipendente dal risultato di Newcastle. Un bell’intreccio, insomma, nel quale il Milan non rischia comunque di smarrirsi. Deve vincere, tutto qui. E poi, alla fine, si faranno i conti. Non sarebbe certo la prima volta che i miracoli – questo tipo di miracoli – diventano realtà”.

I rossoneri, con grande probabilità, affronteranno i Magpies con questa formazione:

MILAN (4-2-3-1):

Maignan
Calabria, Tomori, Theo Hernandez, Florenzi
Musah, Reijnders
Pulisic, Loftus-Cheek, Leao
Giroud

All. Pioli

“MILAN TRANQUILLO? NEWCASTLE MENO”: DI STEFANO RACCONTA DALL’INGHILTERRA”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate