“Pioli non basta! Tutto normale?”: Padovan post Napoli-Milan

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Dall’allenatore alla società: la riflessione di Padovan sulla gara del Milan a Napoli prende nervosismo, gioco e singolarità

I rossoneri di Stefano Pioli hanno dovuto arrendersi a un ottimo secondo tempo da parte del Napoli, pareggiando così il match dopo la doppietta di testa di un generosissimo Olivier Giroud: Giancarlo Padovan, oggi, non analizza solo la prestazione del Milan. Infatti, il giornalista con un editoriale su Calciomercato.com parla anche delle future mosse della società, la quale a suo dire sarebbe arrivata al punto di dover intervenire. Di seguito, la sua riflessione completa.

NAPOLI-MILAN 2-2, LE PAGELLE SUI GIORNALI: PIOLI SALVO, THEO DIVIDE TUTTI

Due rivali in vetta

Innanzitutto, Padovan disegna il quadro della situazione in alta classifica:

“Un passo alla volta, la Juventus ha recuperato cinque punti in due giornate al Milan e adesso lo precede al secondo posto, a due dall’Inter. Il pareggio dei rossoneri a Napoli avrà fatto sorridere Allegri che è risalito a ridosso della capolista, dopo aver provato, per una sola notte, il brivido del tornare primo. Nonostante lo striminzito 1-0, l’Inter ha strapazzato sul piano del gioco la Roma (tutto previsto) e ha mantenuto salda la vetta della classifica. Si profila una diarchia Inter-Juve? Sinceramente non credo. Piuttosto l’Inter, nonostante sabato sia attesa dalla trasferta di Bergamo, è destinata, a parer mio, ad allungare. I bianconeri vanno a Firenze e, solo se usciranno con una vittoria, potranno legittimamente aspirare a qualcosa di più della zona Champions”.

(VIDEO) LEAO FURIOSO CON PIOLI: NON LO TENGONO IN TRE

La partita e i nervosismi

Ecco che arriva a osservare da vicino il big match del Maradona. L’esperto giornalista focalizza la discussione sul nervosismo manifestato dai calciatori e dallo stesso Pioli nel post partita. Effettivamente, il giorno dopo Napoli-Milan è proprio questo il principale tema affrontato dalla stampa. Padovan parte dal gioco:

“Tutto congiura a favore degli uomini di Simone Inzaghi. Non bastasse la rosa, la qualità dei singoli e il gioco (sì anche quello), Napoli e Milan ieri hanno perso due punti pareggiando. Della partita avrete già letto. Le considerazioni sono che al Milan i giocatori hanno platealmente contestato Pioli. Giroud non voleva uscire e, quando l’ha fatto, si è seduto su una specie di borsa frigo (non in panchina). Leao, invece, prima di accomodarsi, ha incrociato l’allenatore, chiedendogli ripetutamente il perché della sostituzione”.

A questo proposito, conclude:

“Cinque giorni, tre casi: Calabria, il capitano, a Parigi. Più, a Napoli, i due giocatori più rappresentativi. Tutto normale? Francamente non sembra. Sarebbe esagerato dire che Pioli sta perdendo il controllo dello spogliatoio, però certi bollori vanno raffreddati. E se l’allenatore non basta, è tempo che intervenga la società”.

È proprio questo il principale nodo che tifosi e addetti ai lavori tentano tra loro di sciogliere nell’ultimo periodo. Doverlo fare, però, spetta solo ed esclusivamente al club rossonero. Accadrà come auspica Giancarlo Padovan? Il tema è aperto, ma solo il tempo ci darà risposta.

“AVRESTI CAMBIATO IDEA”: PIOLI BATTIBECCA, POI LASCIA LA SALA STAMPA

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

napoli milan padovan

Ultime news

Notizie correlate