“Falli evidenti, Massa giornataccia!”: il Napoli alza la voce

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Una doppia protesta dal lato azzurro: lo 0-3 di Napoli-Inter finisce in polemica per due episodi chiave

Nel corso del posticipo di questa sera per questa 14ª giornata di Serie A, il nuovo Napoli di Mazzarri affrontava l’Inter allo stadio Maradona. Prima la rete di Calhanoglu, poi il raddoppio nel secondo tempo di Barella e infine il colpo del k.o. di Marcus Thuram: i nerazzurri vincono e riprendono la vetta della classifica. In scia resta la Juventus, che con il Milan sta inseguendo la squadra di Simone Inzaghi. Gli azzurri, invece, restano parecchio dietro alla capolista a quota 24 punti (-11). Tuttavia, la sconfitta sarebbe stata viziata da due episodi da moviola, che hanno coinvolto Stanislav Lobotka prima e Victor Osimhen poi.

GAZZETTA LANCIA L'”ARBITROMETRO”: DOVE SI POSIZIONA IL MILAN?

Meluso, non Mazzarri

Il primo riguarda il gol che apre le marcature, nato da una riconquista aggressiva di Lautaro Martinez sul centrocampista del Napoli. Poi, l’attaccante nigeriano viene colpito da Acerbi in area di rigore. Nessun fallo e, come prima, tante proteste. Nel post partita di DAZN, ai microfoni (al posto del tecnico Walter Mazzarri) si è presentato il direttore sportivo azzurro Mauro Meluso. Di seguito, le sue dichiarazioni riportate da Tuttomercatoweb.

Intanto, in apertura di intervista chiarisce: 

“Mazzarri ha preferito non venire, perché vogliamo che sia in panchina e volevamo evitare dichiarazioni che potessero creare problemi”.

Allora, va dritto al punto:

“Noi siamo molto scontenti, è una mortificazione che non ci meritiamo e non si meritano i nostri tifosi: l’arbitro Massa è incappato in una giornataccia, che può capitare anche a qualsiasi giocatore”.

“ABISSO, DUE ERRORI GRAVISSIMI!”: MARELLI E LA MOVIOLA DI LECCE-MILAN

La protesta

Parlando della partita, Meluso si concentra sui falli non fischiati da Davide Massa, direttore di gara designato per Napoli-Inter:

“Il primo gol ci ha dato una mazzata a livello psicologico ed era viziato da un fallo su Lobotka, evidente e che credo meritasse l’intervento diretto dell’arbitro, senza neanche parlare di VAR. Il secondo episodio è il rigore non dato a Osimhen: quando ti prendono il tendine d’Achille vai giù, perdi la coordinazione e l’appoggio”.

Infine, conclude così:

“Non facciamo dietrologia e non siamo complottisti, non vogliamo neanche che sia una giustificazione, ma ha condizionato la partita in maniera chiara. Vorrei sentire anche i vostri ospiti, sono rimasto sconcertato dalle decisioni prese”.

“QUESTA È LA DIRETTIVA! ERA MANO, MA…”: MARELLI ANALIZZA MILAN-FIORENTINA

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate