Albiol sul Napoli: “Qualsiasi squadra firmerebbe per un vantaggio simile”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l’ex difensore del Napoli Raul Albiol, ora capitano del Villarreal, ha parlato delle chance scudetto degli uomini di Spalletti.

Albiol, per lei prima volta al Maradona.
«Come se non bastasse. Era già bello tornare al San Paolo, rivedere la città e la gente, ricevere l’omaggio dei tifosi, ora che lo stadio è dedicato a Diego, che c’è la sua statua, sarà ancora più speciale. E non dimentichiamoci che affrontiamo una grandissima squadra».

Ecco, la segue?
«Eccome. Ho visto tante partite e mi sembra spettacolare. Giocano un gran calcio, molto difficile da contrastare. Basta dare un’occhiata ai numeri: sono i migliori d’Europa, o quasi. Si vede che dietro c’è un gran lavoro, e da buon napoletano dico solo “magari”, che sia l’anno buono per qualcosa che si aspetta da oltre 30 anni».

LEGGI QUI ANCHE   -DUBAI, SCINTILLE TRA PIOLI E ODEGAARD: “CAZZO, E’ SOLO UNA AMICHEVOLE!”-

Cosa le piace in particolare?
«La qualità e la velocità delle combinazioni, a due tocchi. La verticalità, come attaccano la profondità e lo spazio. E poi hanno giocatori che fanno la differenza come Osimhen, Zielinski, Kvara. Una squadra ben allenata, del resto ricordo la Roma di Spalletti che nel 2017 arrivò seconda con 87 punti, e noi terzi: era simile a questo Napoli, verticale e offensiva».

Più 8 sul Milan, +10 sulla Juve.
«Sì, qualsiasi squadra firmerebbe per avere un vantaggio simile. Resta tantissimo da giocare ma le sensazioni sono notevoli: può essere un anno molto bello».

Conosceva Kvaratshkelia?
«Sì, l’avevo visto in una partita di qualificazione mondiale della Georgia contro la Spagna, nel marzo del 2021: segnò l’1-0 e giocò benissimo, vincemmo 2-1 con un gol di Dani Olmo al 91’. Mi aveva impressionato. Giocatore fantastico, il suo valore si moltiplicherà».

LEGGI QUI ANCHE   -DI MARZIO: “IL TORMENTONE LEAO PROSEGUIRA’, OCCHIO AL MERCATO DI GENNAIO…”-

E Kim?
«Lui non lo conoscevo. L’ho scoperto col Napoli e ora nel Mondiale con la Corea. Mi sembra un grandissimo centrale, forte, preciso, attento. Ennesimo acquisto top di Giuntoli».

Albiol, nel 2021-22 col Villarreal siete arrivati in semifinale di Champions. Il Napoli può essere la sorpresa di quest’anno?
«Senza dubbio. Penso possano arrivare almeno in semifinale. È ovvio che la Champions è molto complicata e dipende tanto dai sorteggi, ma il Napoli ha un’ottima squadra. Finora è stato impeccabile in A e in Champions».

Dipende tutto dalla tenuta.
«Chiaro, il problema è la pausa per il Mondiale. Nessuno sa come si tornerà. Inizia una nuova stagione e a me viene in mente lo stop per la pandemia nel 2020: alcuni dopo la pausa sono migliorati ed altri peggiorati. Se il Napoli recupera il livello che aveva prima della pausa è favorito in A, e in Europa può andare molto lontano, può giocarsela con chiunque, l’abbiamo già visto contro il Liverpool».

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Raul Albiol

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate