Offerte rifiutate e nuovo ruolo: Milan, così Fonseca si affida a Musah

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Paulo Fonseca cambia il ruolo di Yunus Musah al Milan: l’americano diventa il centro del progetto del nuovo tecnico. La chiave è l’equilibrio

Questa mattina, Tuttosport ha dedicato un approfondimento alla nuova era, in procinto di iniziare, di Fonseca al Milan e spiegato perché l’allenatore portoghese vorrebbe affidare le chiavi della squadra a Musah. Al di là del calciomercato in entrata, con Mats Wieffer e Youssouf Fofana sempre sulla lista, il classe 2002 reciterà un ruolo importante nel nuovo Milan di Fonseca.

Equilibrio come primo obiettivo

Il quotidiano torinese racconta che aspettando nuovi colpi l’area tecnica pensa a soluzioni da trovare in casa. Mentre con Stefano Pioli è stato impiegato principalmente come incursore, adesso “potrebbe diventare più mediano“. Per Tuttosport “sono state rifiutate alcune offerte arrivate al Milan nelle ultime settimane. Il club ritiene fondamentale l’ex Valencia proprio per la sua versatilità”.

Poi, dà anche un’accezione tattica alla definizione di “colui che ridà equilibrio”. Nel 4-2-3-1, modulo base di Fonseca, il giornale scrive che Musah potrebbe essere schierato nella coppia di centrocampo alle spalle dei trequartisti. Ecco che il nuovo Milan è “alla ricerca dell’equilibrio perduto nell’ultima stagione”.

Ultime news

Notizie correlate