Lo storico vice: “Kamada star? No, ma è un giocatore affidabile. Il mio voto al suo acquisto…”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Lo storico vice: “Kamada star? No, ma è un giocatore affidabile. Il mio voto al suo acquisto…”

Il vice di Trapattoni al Bayern Monaco Massimo Morales è stato intervistato da Tuttosport ed ha espresso un parere sui giocatori della Bundesliga, campionato che lui conosce ancora molto bene, vicini al trasferimento in Italia: Thuram per l’Inter e Kamada per il Milan.

ULTIME NOTIZIE MILAN – MILAN, QUANTI NOMI PER IL CENTROCAMPO! E C’E’ UN RISCHIO PER KAMADA –

Tra Inter e Milan a chi sarebbe servito di più Thuram?

“Ai nerazzurri. Thuram esprime il suo meglio giocando di fronte alla porta, mentre ai rossoneri servirebbe di più un centravanti tradizionale, che dia il meglio spalle alla porta”.

Cosa ne pensa di Kamada?

“E’ un trequartista, o, come si dice oggi, ricopre il ruolo di sottopunta. Ha una buona struttura fisica, non un passo veloce, è dotato di una tecnica di rispetto. E’ un buon acquisto, arriva a parametro zero. Non è una stella, ma un innesto che potrà tornare utile al Milan. Servirà anche per attirare l’attenzione dei mercati asiatici, ad oggi però il giapponese non è un giocatore di primissima fascia”.

Può ricoprire altri ruoli a centrocampo?

“Potrebbe forse fare il Krunic della situazione e agire da mezzala, però vediamo. Diciamo che sulla carta io gli preferirei De Ketelaere, che in Belgio ha fatto davvero bene e che potrebbe avere un’altra occasione al Milan. E’ comunque uno da asse centrale, non lo vedo sicuramente come attaccante esterno”.

Kamada occuperà per ora la casella di Brahim Diaz.

“Hanno caratteristiche totalmente diverse. Entrambi godono di piedi educati, ma l’ex rossonero è un brevilineo, una scheggia. Il giapponese ha sicuramente un passo più compassato e una struttura fisica più imponente”.

Pensa che Kamada possa faticare ad integrarsi?

“Mi dicono sia un bravo ragazzo, quindi sotto questo punto di vista non faticherà a entrare in sintonia con lo spogliatoio rossonero. Dovrà però capire il calcio italiano. In Germania godeva di spazi che certamente non troverà in Serie A”.

Le statistiche dell’ultima stagione certificano numeri importanti.

“Verissimo, ha sicuramente una buona confidenza con il gol. Può anche fornire assist ai suoi compagni: è un giocatore di rendimento, magari potrà diventare importante nell’economia della squadra. Io però nell’ottica globale di un Milan vincente, mi aspetto altri profili. L’operazione, per tutto quello che abbiamo detto, è intelligente e va fatta. Ma i tifosi del Diavolo non si aspettino, almeno all’inizio, una star. Kamada è un giocatore affidabile”.

Che voto possiamo dare all’eventuale acquisto di Kamada?

“Ad oggi un 6.5, non di più. Poi col lavoro di Pioli potrà diventare anche un 7.5 o addirittura un 8, perchè il tecnico rossonero sa lavorare con i giocatori anche a livello individuale. Parliamo di un elemento di livello medio-alto, per un acquisto giusto e oculato”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

milan daichi kamada

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate