Monza-Milan 4-2, Di Stefano svela: “Aria spiacevole, due segnalazioni”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Dopo la sconfitta per 4-2 contro il Monza parla Peppe Di Stefano dalla zona spogliatoi a Sky Sport: gli ultimi aggiornamenti dalla pancia dell’U-Power Stadium

Pessima la prestazione e brutto il risultato a Monza del Milan, che perde nettamente per 4 reti a 2. Nel post partita di Sky Sport, al “Club” di Fabio Caressa, in collegamento Peppe Di Stefano racconta qualche retroscena dagli spogliatoi rossoneri, anche su Zlatan Ibrahimovic. Di seguito, il suo intervento in diretta dall’U-Power Stadium.

MONZA-MILAN 4-2, LE PAGELLE: JOVIC E THIAW FLOP, PIOLI SI SMENTISCE

Ibra in spogliatoio

Dopo la parola datagli dal conduttore, l’inviato che segue da vicino le vicende del Milan spiega:

“Ti segnalo due cose: intanto Ibrahimovic all’interno degli spogliatoi. E non c’è nessuna novità, ci va spesso. Però è un momento particolare questo: è la sconfitta più brutta del Milan dopo il derby. Il Milan ha la difesa peggiore della parte sinistra della classifica. La formazione ieri era la stessa, ma con Leao dentro e Chukwueze fuori. 6 cambi su 10 giocatori rispetto a giovedì di movimento probabilmente anche la squadra li ha assorbiti male. Poi il piccolo problema al polpaccio dell’altro giorno e lo stato di forma delle alternative hanno fatto propendere Pioli per questa scelta. Pioli è autonomo nelle scelte, così come lo era anche con Maldini e Massara. È una sconfitta brutta perché era reduce da due mesi senza mai perdere e l’aria, lo si avverte dai volti di giocatori, medici, dirigenti, massaggiatori, non è piacevole”.

MONZA-MILAN, SCARONI: “BUONA STRADA PER L’OBIETTIVO. C’È UNA PREMESSA”

E prima…

Nel pre partita, prima di una pessima partita, Paolo Scaroni aveva parlato a DAZN. Un’intervista che non è piaciuta a molti tifosi rossoneri, i quali hanno espresso sui social la loro contrarietà. Così il presidente del club:

“Il nostro obiettivo quest’anno è qualificarci in Champions League. Poi per la prossima stagione vedremo cosa vorremo fare. L’importante è mantenere un equilibrio economico e questa è la premessa per entrare sul mercato e prendere valide decisioni. Lotteremo fino all’ultimo per ottenere il miglior piazzamento. Scudetto? Sarebbe un di più: saranno tutte delle finali le partite che giocheremo“.

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate