Monza-Milan, Brocchi: “Con Pioli vedo attaccamento, io tra famiglia e affetto” (ESCLUSIVA)

I più letti

Abbiamo intervistato Cristian Brocchi, ex allenatore di Monza e Milan, che ci ha raccontato come i ragazzi di mister Palladino si stanno preparando all’importante match casalingo contro i rossoneri

Il Milan arriva da un’importante (ma sofferta) vittoria contro il Napoli: ad attenderlo all’U-Power Stadium c’è il Monza di Raffaele Palladino che, pur non brillando ultimamente, è comunque pronto a mettere in difficoltà i rossoneri. Abbiamo chiesto a Cristian Brocchi, ex allenatore di entrambe le squadre, come si sta preparando il Monza a questo importante match contro il Milan di Stefano Pioli.

Il momento brianzolo: come arriva il Monza alla sfida col Milan?

Come sta il Monza, come sta preparando questa importante sfida contro il Milan? Come la sta preparando non lo so ma penso che, come ha dato modo di vedere nel corso di quest’ultimo anno, Mister Palladino ha sempre preparato le partite nei minimi dettagli, è sempre stato un Monza che ha giocato un ottimo calcio, forse in questo ultimo periodo non è stato proprio brillantissimo come in altri momenti, ma sicuramente è una squadra che ha un’identità ben precisa ed è ben allenata”. 

MONZA-MILAN, ROSSONERI BESTIA NERA DI PALLADINO… E QUANTI “NERAZZURRI” IN CAMPO!

Qual è il giocatore o i giocatori che ritiene più in forma? Sono un po’ di parte, ti dico Colpani e Dani Mota

Nel Monza appunto ci sono due giovani ex rossoneri: Lorenzo Colombo e Daniel Maldini. Come li vede, cosa ne pensa? “Penso che siano due ragazzi che hanno un potenziale incredibile che magari ancora non è esploso a fondo: tutti gli attaccanti in Italia fanno un po’ fatica a esplodere subito, ad avere una continuità di rendimento e a fare tantissimi gol, come sta succedendo d’altronde a Colombo, anche se ha già fatto gol importanti nella sua ancora breve carriera e ci si augura sarà ricca di soddisfazioni. Maldini è un giocatore di qualità che ha fatto anche gol importanti, è appena arrivato al Monza, sicuramente entrerà negli schemi e nella mentalità di Mister Palladino, avrà il suo spazio e la possibilità di mettere in mostra ciò che in parte si è già fatto vedere”.

Il buon cammino dei rossoneri

Parlando di Milan, cosa si aspetta dai rossoneri dopo la vittoria contro il Napoli? Mi aspetto voglia di dare continuità dei risultati, io penso che il Milan in questo periodo abbia fatto qualcosa di buono dal punto di vista delle vittorie e ha fatto un cammino importante. Purtroppo ha avuto un periodo molto difficile legato ai tanti infortuni: infatti Mister Pioli ha potuto lavorare poco con magari una formazione tipo, ha dovuto sempre fare tantissimi cambi perché gli infortuni gli hanno tolto la possibilità di lavorare bene e a fondo nei meccanismi della squadra, però penso sia un grande allenatore che ha dato tanto al Milan e, nonostante le difficoltà e le critiche che ci sono state quest’anno, vedo un attaccamento importante che comunque trascina la squadra con importanti giocatori”.

MONZA-MILAN, G. GALLIANI: “IL MIO CUORE È BIANCOROSSONERO, PER IL FUTURO SCELGO PIOLI” (ESCLUSIVA)

Nel segno di Theo Hernandez

Quale giocatore del Milan la spaventa maggiormente? “Sicuramente Theo, è quel giocatore che più di tutti quando gira fa girare la squadra. Poi ci sono Leao e Loftus-Cheek che mi piacciono molto, ma dico sempre Theo perché è un difensore che diventa attaccante, sa fare gol e sa creare qualcosa di diverso rispetto agli altri”.

Per concludere una domanda un po’ “ostica”: che risultato si aspetta da questa sfida all’U-Power, che Monza si aspetta? “Non sono molto bravo ad azzeccare i risultati, per me poi è molto difficile perché il Milan è la mia famiglia: è la squadra che da quando ho 9 anni mi ha fatto crescere e per cui tifo, però a Monza ho un affetto particolare e quindi mi risulta molto difficile dare un risultato finale. Diciamo che spero di vedere una grandissima partita visto che la guarderò!”.

IMAGO / NurPhoto

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate