Montella: “Sosta Mondiale? Più scandaloso giocare alle 21 al nord…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Intervistato dal Corriere dello Sport, l’ex allenatore del Milan Vincenzo Montella ha parlato di Mondiale e Scudetto, muovendo una critica nei confronti del campionato italiano.

È cominciato un Mondiale mai visto.
«Non so se andrò controcorrente, ma non la trovo una scelta scandalosa. Da calciatore avrei preferito così, in Turchia il campionato non si ferma due mesi ma meno, perchè si ricomincia a Natale. In fondo si tratta di una sosta poco più lunga del solito. Trovo molto più scandaloso giocare alle 9 di sera al nord, a gennaio o febbraio, quando si rischiano infortuni».

Montella, lei ha vissuto un solo Mondiale, quello del 2002, non fu fortunato.
«Avevamo una squadra fortissima ma siamo stati un po’ penalizzati, tutti ricordano l’arbitro Moreno. E’ stata una delusione grandissima, potevamo arrivare fino in fondo, un sogno svanito».

Le è mancato qualcosa a livello di Nazionale nella sua carriera di calciatore?
«Del mio passato di calciatore non mi manca niente, so che ho dato il massimo, ho sfruttato la mia macchina al massimo, ho avuto tanti infortuni traumatici. Rimpianti no, i miei sogni sono stati realizzati quasi tutti, nulla di negativo è dipeso da me».

LEGGI QUI ANCHE    -DALLA SPAGNA LA SMENTITA: DIETROFRONT SUL FUTURO DI KESSIE’!-

Il rimpianto da allenatore è stato quello di non essere tornato ad allenare la Roma quando era a un passo?
«Ero molto più orgoglioso di adesso, alla fine ho capito con gli anni che anche quando ti dicono che sei stato scelto, fai solo parte di un casting».

Da allenatore ha avuto una carriera precoce.
«Quando ho cominciato avrei voluto allenare per tre anni le giovanili, poi arrivò la chiamata inaspettata per subentrare a Ranieri e mi ha messo con le spalle al muro. Dopo la Roma ci siamo scelti con il Catania, un’esperienza altamente formativa, squadra costruita con un criterio, Lo Monaco ha scelto l’allenatore in base alla squadra, questo è un grande vantaggio».

Al Mondiale chi vede favorita?
«La sorpresa ci sarà sempre. L’Argentina e il Brasile sono le più solide, la Francia è a quel livello, anche se con l’assenza di Benzema è più dura. Mi incuriosisce il Belgio, la stessa Germania».

Montella, chi lo vince lo scudetto?
«Sono contento per il Napoli e per Spalletti che sta facendo un grande lavoro. Ci abbiamo giocato questa estate e abbiamo pareggiato. A gennaio comincia un altro campionato, diventa più competitivo, ci saranno insidie».

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Vincenzo Montella

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate