Milan-Lazio 3-2, the day after! Analisi tattica, dichiarazioni e curiosità

LA PARTITA
Il Milan scende in campo nell’ultima partita del 2020 con parecchie assenze e un squadra rimaneggiata. Vista la squalifica di Kessie, spazio alla coppia Krunic-Tonali a centrocampo. Confermato Kalulu al centro della difesa con Romangoli al suo fianco.
La squadra rossonera parte subito forte e al decimo minuto è già in vantaggio. Calhanoglu dalla bandierina serve Rebic in mezzo all’area che di testa realizza la rete del vantaggio. La Lazio sembra capirci poco e al 17′ il Milan è già sul 2-0. Rebic conquista un calcio di rigore sugli sviluppi di un’ottima ripartenza partita grazie ad una bella giocata di Saelemaekers. Calhanoglu si presenta sul dischetto e non sbaglia.
La Lazio alza il ritmo ed il Milan si abbassa un po’ troppo. Correa viene colpito involontariamente da Kalulu e si conquista, grazie al var, un calcio di rigore. Donnarumma fa un miracolo e para il rigore di Immobile, ma la palla finisce sul palo, Luis Alberto si fionda sul pallone e di testa realizza la rete del 2-1.
Il Milan accusa il colpo e sembra non riuscire a mantenere il controllo della gara. Al 59′ le sensazioni diventano realtà, Milinkovic-Savic serve una grande palla a Immobile che si riscatta e realizza al volo di sinistro la rete del pareggio.
Pioli prova a cambiare il destino del match inserendo Castillejo e Hauge.
Reina nega a Rebic la gioia della doppietta con una grande parata.
Nei minuti di recupero arriva quello che tutti i tifosi rossoneri speravano.
Calcio d’angolo, Calhanoglu pennella per T.Hernandez che stacca di testa più alto di tutti e realizza la rete del 3-2.
Festa in campo e in tutte le case dei tifosi rossoneri.
ANALISI TATTICA
La squadra rossonera parte subito aggressiva e pressa molto alto, segno di una buona condizione fisica. Dopo l’inizio folgorante il Milan commette l’errore di abbassare il baricentro di 15-20 metri e la squadra biancoceleste ne approfitta. La Lazio avendo superiorità numerica a centrocampo ha cercato spesso di cambiare velocemente il gioco da una parte all’altra del campo cercando i varchi giusti e ha messo in difficoltà in alcune occasioni la squadra rossonera.
Negli ultimi dieci minuti il Milan ha deciso di rialzare il baricentro, affidandosi alle giocate di Calhanoglu e alle incursioni di T. Hernandez ed è riuscito a portare a casa altri tre punti preziosi.

CURIOSITÀ
Calhanogluha servito un assist nelle ultime quattro partite di serie A, è il primo giocatore del Milan a farlo da quando Opta registra questi dati (2004-2005)

Con la sconfitta della Juventus contro la Fiorentina il Milan resta l’unica squadra imbattuta nei 5 migliori campionati europei nella stagione 2020/21.

DICHIARAZIONI

Pioli sul momento del Milan: “La passione con cui facciamo le cose sta facendo la differenza. Ci mettiamo tutto, condividiamo tutto. Non abbiamo vinto niente, ma volevamo chiudere bene la prima parte di stagione, con preliminari, gironi di Europa League e fare il massimo in campionato. Siamo addirittura primi in classifica. Il fuoco che abbiamo dentro sta facendo la differenza e dobbiamo tenerlo acceso“.
Pioli ha dato alla squadra un’anima e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Un gruppo perfetto sostenuto dai tifosi che hanno ritrovato la passione per i colori rossoneri.

Pioli: “Calha sta benissimo con noi, con il club, con i compagni. Sono sicuro che la sua volontà è quella di rimanere. C’è una trattativa in corso, ma vogliamo tutti la stessa cosa. Credo si vada in quella direzione lì. Può ancora crescere, è un giocatore sul quale voglio puntare”.
Parole importanti di Pioli sulla questione del rinnovo di contratto del talento turco. Tutti lavorano nella stessa direzione e questo fa ben sperare per la conclusione positiva della trattativa.

Romagnoli: “Cosa è cambiato rispetto ad un anno fa? Gli acquisti di gennaio ci hanno dato una mano, poi abbiamo preso consapevolezza partita dopo partita, risultato dopo risultato. Ogni partita va giocata, la Lazio è forte e noi siamo giovani e in un ottimo momento. L’importante è migliorarsi e continuare così“.
Autostima e consapevolezza dei propri mezzi, il Milan vola e non intende fermarsi.

TOP & FLOP
Ottime le prestazioni di T. Hernandez e Calhanoglu. Il difensore francese ha impressionato ancora una volta sfoggiando tutte le sue doti atletiche. Crescita esponenziale nelle ultime partite. Nel finale di partita la squadra si è aggrappata a lui sperando in una sua giocata decisiva e così è stato.
Importante prestazione anche per Calhanoglu due assist ed un goal per lui. Una conclusione positiva della trattativa per il suo rinnovo potrebbe dargli un’ulteriore spinta e diventare sempre più un punto di riferimento per questo Milan.
Menzione anche per Kalulu. Partita dopo partita sembra acquistare più sicurezza e migliorare sempre di più le sue prestazioni. Ha sicuramente ottime doti, dovrà solo imparare a non commettere alcune piccole leggerezze che anche nella serata di ieri sono costate care. La stoffa ce l’ha.

Nessuna prestazione negativa per la squadra rossonera. Tutti hanno lottato per vincere e portare a casa questi tre punti importantissimi.

photo credits: acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan