Milan, Guidi: “Zirkzee resta l’obiettivo. Due fattori allontanano Morata” (ESCLUSIVA)

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Il Milan si muove per l’attaccante, Zirkzee il primo nome sulla lista: Morata non rispetta la politica del club, ma occhio allo strappo alla regola

L’obiettivo del Milan in questo calciomercato è l’attaccante, il primo nome sulla lista resta quello di Joshua Zirkzee, ma sullo sfondo restano anche Alvaro Morata e Romelu Lukaku. Nel corso del talk di Radio Rossonera è intervenuto Marco Guidi della Gazzetta dello Sport, per il giornalista il sogno del Milan resta Zirkzee. Colpi come Morata e Lukaku non sono attinenti alla politica del Milan, anche se per l’attaccante si può fare uno strappo alla regola e i contatti con la punta dell’Atletico Madrid ci sono stati.

Tra Zirkzee e Morata

Il punto sull’attacco: “Il Milan non può aspettare all’ultimo, sta sondando più piste, ma il vero obiettivo resta Zirkzee. Molti profilo che stanno sondando (Lukaku e Morata) non sono in linea con la politica del club: non sono da Milan per età, per l’ingaggio. Nel caso di Morata la clausola è conveniente, ma è difficile che si possa andare sotto l’ingaggio di 4.5 milioni. Morata non può beneficiare del decreto crescita, ciò vuol dire un ingaggio da 9 milioni lordi, per un giocatore di quell’età non ha molto senso. Non penso che Morata sia il giocatore che ti fa vincere scudetto e Champions. Magari il Milan farà uno strappo alla regola, sicuramente una chiamata all’entourage di Morata c’è stata“.

Ultime news

Notizie correlate