Milan-Verona – L’imprinting tattico di Juric e le novità di Tudor