Milan-Verona, fuori Krunic? Pioli pensa ad un “nuovo” Reijnders

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Cambia ancora la probabile formazione di Milan-Verona: l’ultima idea di Pioli è quella di schierare Reijnders davanti alla difesa

Archiviato con qualche rimpianto di troppo il match contro il Newcastle, la testa del Milan è rivolta alla sfida di sabato sera Verona. Il prossimo impegno di campionato arriva in un momento non semplice per i rossoneri, che dopo essere stati travolti per 5-1 dall’Inter nel derby, non sono riusciti ad andare lo 0-0 contro gli inglesi. Proprio come nel match di martedì sera, anche in quello di sabato sera con il Verona l’allenatore Stefano Pioli sta pensando a diversi cambi per il suo Milan. Oltre a quelli già emerse nelle ultime ore, da Milanello arriva una novità dell’ultim’ora.

MILAN-VERONA, L’ARBITRO SARÀ MARCHETTI: L’UNICO PRECEDENTE FINÌ IN POLEMICA!

Un nuovo Reijnders?

Secondo quanto riportato infatti dal portale online calciomercato.com, nella giornata di oggi a Milanello in vista di Milan-Verona Stefano Pioli avrebbe provato per la prima volta a cucire una nuova veste tattica intorno a Tijjani Reijnders. Nelle prime 5 partite della stagione (Bologna, Torino, Roma, Inter e Newcastle), l’unico giocatore ad aver preso parte a tutti i minuti tra i rossoneri è Rade Krunic: il perno del centrocampo a tre del Milan ha giocato infatti tutte le sfide da titolare senza mai essere sostituito. Per questo motivo, sfruttando anche il fatto che l’olandese è partito fuori (per far spazio a Pobega) nel match di Champions League contro il Newcastle, Tijjani Reijnders potrebbe prendere il posto di Rade Krunic come vertice basso del centrocampo del Milan contro il Verona. Questa idea, spiega calciomercato.com, non è un’idea circoscritta al match contro gli scaligeri, ma un vero e proprio banco di prova per capire se in futuro l’opzione può diventare importante.

VERONA, BARONI IN CONFERENZA: “MILAN, COSI’ TI METTEREMO IN DIFFICOLTA’! ALIBI ZERO…”

Gli altri cambi e la probabile formazione

Per il portale, quello dell’olandese potrebbe non essere l’unico cambio nell’11 titolare del Milan portato da Stefano Pioli contro il Verona di Marco Baroni. Dopo l’ottimo ingresso nel secondo tempo di Champions League, dove tra cross perfetti e inserimenti centrali pericolosi è stato uno dei migliori dei suoi, Alessandro Florenzi potrebbe partire dal primo minuto e concedere almeno inizialmente riposo a Davide Calabria. Lo stesso discorso, nel reparto difensivo, vale per Simon Kjaer. Dopo il difficile esordio da titolare in stagione nel derby contro l’Inter, il danese potrebbe scendere in campo tra l’11 titolare a fianco di Fikayo Tomori, con Malick Thiaw, un altro che come Krunic è sempre partito dall’inizio (senza giocare tutti e i 450 minuti a disposizione), seduto in panchina e pronto in caso a subentrare.

MILAN-VERONA, LA PROBABILE FORMAZIONE GIALLOBLU: OUT DOIG, DUE BALLOTTAGGI

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

milan verona pioli reijnders

Ultime news

Notizie correlate