Verona, Baroni: “Milan, così ti metteremo in difficoltà! Alibi zero”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

L’allenatore dell’Hellas Verona Marco Baroni ha presentato senza paura in conferenza stampa la sfida di sabato a San Siro contro il Milan

Archiviati (ma non troppo) gli impegni contro l’Inter nel derby e contro il Newcastle, il Milan si prepara ad affrontare l’Hellas Verona sabato a San Siro (15:00). In attesa della presentazione del match di Stefano Pioli (venerdì ore 14.00), l’allenatore del Verona dopo il grande avvio di stagione Marco Baroni ha parlato così della sfida con il Milan, tra insidie, voglia di giocare ad alti livelli e nuove sorprese dalla rosa costruita in estate. Di seguito, le parole di Marco Baroni in conferenza stampa.

“Il Milan qualcosa lascerà e dovremo approfittarne”

“Il Milan è una squadra forte, ma sono proprio queste le partite più belle da giocare, da vivere e preparare, in uno stadio peraltro prestigioso. Non abbiamo comunque alibi anche se la settimana è stata corta: sarà una partita da vivere con consapevolezza, umiltà e coraggio. Non possiamo pensare di fare una partita di attesa, ma invece dovremo andare forte. Come si presenterà la squadra contro il Milan? Abbiamo lavorato su come dare fastidio ai rossoneri e non come difendersi, quindi sotto il punto di vista offensivo e difensivo.

“Il Milan è forte, ho rivisto il derby. In Champions poi hanno fatto un partitone, sono una squadra in salute, che ha dinamicità e qualità. L’avversario so che partita farà, la cosa certa è che noi invece non dovremo sbagliarla”.

“Per le scelte di sabato sto pensando alle 4 partite in 16 giornate? Per me non c’è domani. Sia noi come penso i nostri avversari. Sarebbe un messaggio sbagliato per la squadra. Contro il Milan, andrà in campo il miglior Verona. Qualcosa lascerà la squadra di Pioli e noi dovremo essere pronti ad approfittarne”.

Calendario, infortuni e singoli

“Per il calendario non sono spaventato, anzi. Questo campionato è una sfida dentro la sfida. La preparazione, la compattezza e l’equilibrio non devono mai mancare alla mia squadra. I momenti difficili arrivano per tutti, sia per le grandi che per una squadra come la nostra. La mia squadra deve essere sempre centrata”.

“Devo ancora verificare i vari acciaccati. Folorunsho ha subito una contusione forte, Magnani e Dawidowicz hanno lamentato dei problemi muscolari, ma deciderò solo domani. Doig? Lui di sicuro non ci sarà a San Siro e dovremo quindi sostituirlo al meglio”.

“Con il Bologna ho messo Suslov perché è acceso. Anche per me è stata una piacevole sorpresa, non solo per le qualità che ha ma per l’impatto che ha avuto col nostro calcio. Mi ha subito dimostrato di essere un giocatore con testa e gambe. Contro il Bologna mi è piaciuto molto. Per me è disponibile ed è un titolare. Saponara? Riccardo ha delle giocate importanti e stiamo lavorando con la squadra per cercare il giusto equilibrio. Sta bene, è pronto per andare in campo, ma questo dipende sia da me che dalla squadra”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

milan verona baroni conferenza stampa

Ultime news

Notizie correlate