Van Dijk: “Nesta il più grande, come Federer. Quel Milan era diverso”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

La domanda è semplice, la risposta altrettanto: i modelli di Virgil Van Dijk sono quelli che hanno reso grande il Milan, Nesta e Maldini

Intervistato da Sky Sport, il capitano dell’Olanda Virgil Van Dijk, impegnato a Euro2024, ha parlato dei modelli che ha seguito per diventare un difensore di classe mondiale: la scelta è facilmente ricaduta sul Milan e in particolare su Alessandro Nesta e Paolo Maldini.

Le parole dell’olandese

Queste le parole del centrale del Liverpool e capitano della nazionale olandese Virgil Van Dijk: “Amavo sia Alessandro Nesta che Paolo Maldini, quel Milan era qualcosa di diverso. Quando parli di Nesta parli di eleganza, faceva sembrare tutto così facile. Vedere giocare Alessandro era come assistere ad una partita di Roger Federer nel tennis“.

Poi, continua: “Giocatori come lui hanno indicato la strada da seguire a noi difensori. Lo rispetto tanto, così come tutti gli altri difensori di quel Milan che vinceva tanto in Europa. Ho imparato molto da ciascuno di loro. Ognuno ha la sua opinione… ma per me Nesta è stato il più grande difensore italiano“.

Ultime news

Notizie correlate