Milan, l’attenzione al mercato USA inizia a portare i suoi frutti: il dato

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Fin dall’arrivo della proprità RedBird, il Milan ha avuto un’attenzione particolare verso il potenzialmente florido mercato USA

Negli USA, lo sport ha una valenza importantissima nella vita di tutti i giorni delle persone. Sono quatrro gli sport nazionali americani: football, basket, baseball e hockey. Il mercato americano è ovviamente molto florido e diverse realtà sportive stanno mettendo gli occhi sugli Stati Uniti per tentare di portare delle novità e dare lustro a sport non reputati così interessanti dalla popolazione USA. Basti pensare come la Formula 1 abbia aumentato da uno (Austin) a tre (Miami e Las Vegas) il numero di Gran Premi che si corrono negli Stati Uniti. Anche il calcio sta tentando di prendersi il suo spazio nel nuovo mondo, con alcuni club che prestano una particolare attenziona a questa possibilità. Tra questi c’è sicuramente il Milan.

Da Cardinale a Pulisic e Musah

Il Milan è molto attento a lavorare bene per aumentare il prestigio del proprio brand nei mercati emergenti e guarda con attenzione gli USA. Il motivo è ovviamente legato alla proprietà americana della società di vai Aldo Rossi, controllata proprio dal fondo americano RedBird. Come se non bastasse, il doppio acquisto statunitense della scorsa estate di Musah e, soprattutto, dell’amatissimo capitano della nazionale Pulisic, hanno aumentato l’affetto degli americani verso il club rossonero. Come riportato da Maninblazers e da YouGov, la fanbase del Milan negli Stati Uniti d’America è cresciuta addirittura del 50% nella scorsa stagione. In generale, l’interesse degli americani verso il campionato di calcio di Serie A è cresciuto del 27%, anche e forse soprattutto per merito dei rossoneri.

Ultime news

Notizie correlate