Marani, messaggio al Milan? “Avanti con le under 23 in Serie C”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Il presidente della Lega Pro si è detto favorevole all’inserimento delle squadre under 23 in Serie C: il Milan valuta la situazione

Il calcio moderno si sta servendo sempre di più di seconde squadre in cui far fare ai propri giovani esperienze tra i professionisti. Questo fenomeno, lentamente, si sta diffondendo anche in Italia, tra le big di Serie A. La prima è stata la Juventus, che ha creato la formazione under 23 Juventus Next Gen, che milita attualmente in Serie C. Il modello dei bianconeri sta apparentemente iniziando a dare i suoi frutti, con diversi talenti molto interessanti che stanno andando a ringiovanire nettamente la rosa della Vecchia Signora. Tre esempi possono essere Fagioli, Miretti o Soulé, che sta facendo sognare i tifosi dopo il suo avvio di stagione sfavillante a Frosinone, dove milita attualmente in prestito. Da questa stagione, l’Atalanta ha seguito l’esempio dei bianconeri, diventando la seconda big del nostro campionato con una seconda squadra tra i professionisti. Anche il Milan sta concretamente valutando la fattibilità di questa operazione di nascita di una formazione under 23 da far giocare nella terza divisione del calcio italiano. Ma cosa ne pensano i vertici della Lega Pro di questo? Il presidente Matteo Marani si è detto favorevole, a patto che vengano rispettate determinate regole.

L’AGENTE DI SESKO: “MILAN? CONFERMO! PARLAI CON MALDINI…”

“Avanti con le under 23, serve al sistema calcio”

Siamo stati disponibili sulle seconde squadre, continuiamo questo processo nell’interesse del sistema calcio“. Lo ha affermato Matteo Marani, presidente della Lega Pro, a margine della presentazione del libro ‘Calcio, invenzione infinita’ di Sandro Picchi e Marco Viani al centro tecnico federale di Coverciano, ricordando che “quest’anno dopo cinque anni è entrata nel campionato di serie C una seconda squadra. È entrata l’Atalanta, una società molto seria, molto credibile e molto autorevole”. Per Marani “aprirsi alle seconde squadre, lo voglio ricordare, è stato da parte delle società di serie C un atto di grande generosità: non è un atto scontato perché credo che nessun nel proprio campionato accetti così facilmente l’arrivo di altri. Noi andiamo avanti con questo processo, senza forzature, un processo che deve graduale, con delle regole che devono rispettare l’equa competizione all’interno del nostro campionato, e poi vediamo“.

MILAN, PERCHÉ SEMPRE IL FLESSORE? INFORTUNI, RISPONDE IL DOTT. MARANO

“La Primavera non sarà mai formativa come la Serie C”

Secondo il presidente della Lega Pro “il campionato Primavera non potrà mai formare quanto un’esperienza che un ragazzo fa in serie C perché in serie C c’è un livello superiore ed un portato di esperienza diversa, e ti trovi a confrontarti con giocatori maturi”. La diretta in chiaro della partita fra Catania ed Avellino, ha inoltre osservato Marani, “ha avuto molto successo, abbiamo fatto trecentomila visualizzazioni medie, un risultato molto importante, è l’inizio di un percorso per cui devo dire grazie alla Rai. Il grande riscontro di pubblico televisivo dimostra che la serie C ha un patrimonio molto ampio ed un bel potenziale dal punto di vista della comunicazione”. A riportarlo è ANSA.

“AMBIZIONE, MALDINI, JUVENTUS”: LA VERITÀ DI RAIOLA SU DONNARUMMA

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Milan under 23

Ultime news

Notizie correlate