Verso Milan-Udinese, Jovic titolare? Le chance del serbo

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Milan, chi gioca in attacco contro l’Udinese? Tra le opzioni Giroud e Jovic, l’opportunità per Romero e il jolly Okafor

Il Milan di Stefano Pioli non arriva da una settimana positiva, fatta di un pareggio e due sconfitte, ma ha intenzione di rifarsi domani sera (ore 20.45) contro l’Udinese. Per riscattare due sconfitte consecutive con Juventus e Paris Saint-Germain e un pareggio contro i campioni d’Italia del Napoli che lascia l’amaro in bocca servono tre punti contro la squadra di Gabriele Cioffi, che si è già dichiarato pronto per la sfida ai rossoneri. Ma con quale formazione sarà possibile? Tra infortuni, calendario fitto e, a proposito, l’imminente impegno di Champions League con i parigini, bisogna fare delle valutazioni.

L’EX FIORENTINA: “JOVIC, IL MILAN È L’OCCASIONE DELLA VITA! SE PIOLI…”

La sua stagione so far

Uno dei calciatori arrivati dal mercato estivo che si discute maggiormente intorno all’ambiente Milan è indubbiamente Luka Jovic. Il serbo è giunto in via Aldo Rossi il primo giorno di settembre (l’ultimo possibile) dopo il naufragio della trattativa a tre tra Milan, Porto e Mehdi Taremi per portare l’attaccante iraniano a Milano. Dopo un anno comunque positivo alla Fiorentina (13 gol e 5 assist in 50 presenze), il suo inizio di stagione con la nuova maglia non è stato formidabile. Nelle dieci giornate di Serie A disputate fino a oggi, infatti, Jovic ha calcato il terreno di gioco una volta su due. Mai presente in Champions, il classe 1997 tocca appena i 167 minuti giocati: meno di due partite complete. Martedì, però, c’è il Paris Saint-Germain, e per questo Stefano Pioli potrebbe pensare di far rifiatare il giocatore che ha steso il Napoli con due colpi di testa domenica sera: Olivier Giroud. Mai dire mai, perché sussiste la possibilità che i due giochino insieme.

MARCHETTI: “MILAN, PROBLEMA COL VICE GIROUD: JOVIC NON SCALDA!”

Dichiarazioni e cosa filtra

Domani sera, alle 20.45, il Milan scenderà in campo con l’Udinese: ma Jovic giocherà? Stando a quanto riportato nel pomeriggio da Peppe Di Stefano di Sky Sport, sia Leao che Giroud dovrebbero partire dall’inizio. L’unico tassello da riempire, allora, resta il sostituto di Pulisic e Chukwueze (entrambi out). Di Romero, esterno destro naturale, Pioli ha parlato così oggi in conferenza:

“Pensavo potesse incidere di più a Napoli, perché si allena sempre molto bene. È una soluzione per domani, poi vedremo”.

Dunque, l’ipotesi di una nuova panchina resta valida. Chissà che quello spazio (naturalmente, con un altro sistema di gioco) possa essere riempito proprio da Luka Jovic. L’ultima alternativa, mantenuta valida dagli addetti ai lavori, è un impiego di Noah Okafor nella corsia opposta alla sua abituale. A quasi 24 ore di distanza, comunque, nulla è ancora deciso: chi giocherà in attacco insieme a Rafa Leao (unico certo di un posto e in cerca di gol)?

La certezza è il centrocampo, così come comunicato dall’inviato di Sky a Milanello:

“Musah, Krunic e Reijnders in mezzo al campo, difesa confermata in blocco con Calabria e Theo Hernandez sugli esterni, Tomori e Thiaw come coppia centrale davanti a Maignan”.

DI STEFANO: “LOFTUS-CHEEK IN GRUPPO: ECCO COME LO GESTIRÀ PIOLI”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

JOVIC MILAN UDINESE

Ultime news

Notizie correlate