Milan, Trevisani d’accordo coi tifosi: “Ma Pioli non è un c…”

I più letti

Riccardo Trevisani a Cronache di Spogliatoio ha approvato la contestazione dei tifosi del Milan, a patto che non sia direttamente legata a Pioli

In diretta a Fontana di Trevi in onda sul canale Youtube di Cronache di Spogliatoio, Riccardo Trevisani ha commentato la contestazione dei tifosi del Milan facendo poi una chiosa su Pioli. Il telecronista si è detto d’accordo con la protesta, a patto che sia realmente un incentivo al futuro e ad  aumentare le ambizioni societarie. Sempre secondo Trevisani sarebbe un errore legarla soltanto all’allenatore.

Le parole di Trevisani

In onda a Fontana di Trevi Riccardo Trevisani ha commentato la contestazione dei tifosi del Milan, esprimendo un parere favorevole: “Nella richiesta di un qualcosa di diverso, di maggiore chiarezza, di comunicazione differente, di un Milan più ambizioso e di un Lopetegui che non esca come primo nome io sono molto d’accordo. Così come sono molto d’accordo sulla critica al finale di stagione, ad alcune scelte di Pioli e a determinate prestazioni di certi giocatori. Quel tipo di contestazione mi trova d’accordo”.

Poi però specifica come secondo lui non debba essere un attacco all’allenatore, bensì un incentivo ad agire meglio e dimostrare ambizioni per il futuro: “Io mi innervosisco quando diventa tutta colpa di Pioli. Adesso lo cambieranno, ma siete sicuri che i prossimi anni il Milan vincerà lo Scudetto, i derby e andrà meglio nelle coppe? Rispetto a dove l’ha preso, Pioli ha fatto dei risultati straordinari. Secondo me non torneranno prestissimo a vincere lo Scudetto e a fare semifinale di Champions. Ma se la critica è sulla chiarezza della società e il voler migliorare allenatore e rosa io sono d’accordissimo, se invece si pensa che la squadra sia fortissima e pioli un c******e, allora no

Ultime news

Notizie correlate