Milan, Tassotti: “Mercato, non si vendano i big. E Fonseca può aiutare così”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

L’ex terzino del Milan Mauro Tassotti ha parlato della centralità di Paulo Fonseca nel processo di miglioramento della squadra in vista della prossima stagione

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport sulle necessità di mercato dei rossoneri, Mauro Tassotti ha spiegato perchè il ruolo di Paulo Fonseca può essere più importante dei nuovi acquisti nella crescita del Milan del futuro.

Le parole di Tassotti

Tassotti sottolinea come la base da cui partirà il tecnico portoghese sia buona, e dunque non andrebbe alterata: “Al Milan occorre una rosa più profonda, con rinforzi in tutti i reparti. Io penso che Fonseca troverà una squadra forte, attrezzata per fare bene, e comincerei non vendendo nessuno dei big”.

Oltre a ciò, il primo aspetto su cui si dovrà mettere meno è certamente la tenuta difensiva: “Con il solo mercato non si può risolvere tutto. E qui, le idee di un allenatore possono aiutare tantissimo un club. Detto questo, alcuni problemi vanno risolti. Penso ai troppi gol presi nell’ultima stagione. Fonseca dovrà capire presto come migliorare l’affidabilità del reparto. Il Milan in questi anni ha difeso più uomo contro uomo e meno di reparto, con lui questo approccio cambierà?”.

Ultime news

Notizie correlate