Superlega, Laporta: “C’è anche il Milan! Ai club diciamo questo”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il presidente del Barcellona Joan Laporta inserisce il Milan nelle squadre che avrebbero accettato il progetto Superlega

Torna prepotentemente a far parlare di sé, anche in ottica Milan, il discorso Superlega dopo le parole del presidente del Barcellona, Joan Laporta. Intervistato dai microfoni di RAC1, Laporta ha ribadito la possibilità che il progetto Superlega nasca già dalla prossima stagione (o da quella successiva), sostenendo l’importanza economica della questione per i club che potrebbero parteciparci: tra questi, il presidente del Barcellona ha inserito inaspettatamente anche il Milan.

“Niente inglesi? Non mi importa”

Di seguito, le parole del N1 del Barcellona Joan Laporta che ha inserito il Milan nelle squadre della possibile Superlega del futuro:

IL MILAN E LA SUPERLEGA EUROPEA: UN IDEA DI BERLUSCONI?

«Si cerca di competere e di garantire la sostenibilità. Potrebbe esistere già dalla prossima stagione, o dalla stagione 2025/26. Che vengano o meno gli inglesi, non me ne importa. A un club si fa una proposta in cui solo partecipando, gli dici che guadagnerà 100 milioni, che non si guadagnano nemmeno vincendo la Champions. Barça, Madrid, Inter, Milan, Napoli, Roma, Marsiglia, tre olandesi, Bruges e Anderlecht. Sono 16 o 18 squadre… Sarebbe meglio con 16. Nella Coppa dei Campioni del 1955 hanno partecipato poche squadre e guarda che tipo di campionato è ora, la competizione per eccellenza in Europa».

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate