Milan, chi è Steve Tashjian e perché Ibrahimovic l’ha voluto a Milanello

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

La famiglia di Milanello accoglierà presto Steve Tashjian: andiamo a capire perché Ibrahimovic l’ha voluto nello staff atletico del Milan

In casa Milan è sicuramente la notizia di giornata: Zlatan Ibrahimovic ha scelto Steve Tashjian come nuova figura da inserire nello staff che si occupa della preparazione a Milanello. La notizia, riportata da Repubblica, non è definitiva ma i dubbi restano pochi se si vanno a guardare gli ultimi due post Instagram dello stesso preparatore. Ma andiamo nel dettaglio a vedere chi è Steve Tashjian e soprattutto perché Zlatan Ibrahimovic l’ha scelto come nuova figura da inserire nello staff di Milanello.

Chi è Steve Tashjian, futuro membro dello staff del Milan

E’ lo stesso Tashjian a raccontarsi nella biografia del suo profilo Linkedin: “Ho trascorso due decenni nello sport d’elite, connettendo sistemi e processi alla prestazione di alto livello“. Il lavoro dell’americano si basa sulla “costruzione di team con alti livelli di performance” e sul “tutoring di allenatori e gruppi di lavoro“. Tashijan, che “ha vissuto nei contesti lavorativi dove la pressione è alta“, si definisce un MPT, “Master Personal Trainer”, e un FAFS, “Fellow of Applied Functional Science” (tecniche di approccio alla valutazione, riabilitazione e allenamento per le prestazioni neuro-muscolo-scheletriche). Un vero e proprio scienziato dello sport.

Nel 2019, Steve Tashjian ha fondato la sua azienda di consulenza per le performance di alto livello, chiamata “Elevation Project“, società che collabora con organizzazioni d’élite, comunità e istituzioni per costruire team “ad alte prestazioni“. Anche se il ruolo di Steve Tashjian nell’organizzazione dello staff di Milanello e del Milan in generale non è ancora chiaro, in un intervista al PodcastChanging The Game Projectsi parla di quella dell’americano come di una consulenza. Consulenza, per altro, che viene definita “recently signed“, quindi “già firmata di recente“.

La carriera nel mondo dello calcio (e non solo)

La carriera di Steve Tashjian nel mondo del calcio inizia del 2007, quando i Columbus Crew, squadra della MLS americana, lo assumono come Head Fitness Coach con il compito, tra gli altri, di curare il recupero dei giocatori dopo gli infortuni (“End stage rehabilitation“). Dopo due anni vola in Premier League: ad assumerlo è l’Everton, squadra che gli assegna proprio il ruolo, oltre che di Head of Sport Science and Conditioning, proprio di End Stage Rehab SpecialistUna cosa che al Milan farebbe molto bene, visto e considerato quanto successo negli ultimi anni.

Dopo 5 anni in Inghilterra, Tashjian torna negli USA e torna ai Columbus Crew ma con i gradi di High Performance Director. Il grande salto arriva 4 anni dopo, nel gennaio del 2019, quando diventa Head of Performance della Nazionale maschile USA contribuendo a portarla prima al Mondiale in Qatar del 2022, e poi fino agli ottavi di finale della manifestazione.

Ultime news

Notizie correlate