Scaroni sullo stadio: “Non sento di difficoltà economiche dell’Inter”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Durante l’assemblea degli azionisti volta all’approvazione del bilancio del Milan per l’esercizio 2021/2022, il presidente Paolo Scaroni ha risposto alla domanda posta da APA Milan sul progetto del nuovo stadio.

In considerazione dei rischi connessi alle lungaggini burocratiche, all’effettiva capacità economica dell’Inter FC, e della conseguente incertezza sui tempi di realizzazione, che potrebbero ulteriormente procrastinare l’attivazione di un’importante fonte di ricavi fondamentali per la crescita del Club, vorremmo conoscere l’effettivo stato di avanzamento del progetto, se le nostre preoccupazioni sono infondate (in particolare con riguardo alla capacità dell’Inter di partecipare al progetto) e se esista la possibilità, oltreché un piano alternativo, per la realizzazione di un nuovo stadio di esclusiva proprietà del nostro Club.

SCARONI: “E’ in corso il dibattito pubblico, una procedura che non sapevo esistesse e che riguarda i progetti realizzati su suolo pubblico e in cui l’investimento è superiore ai 300 milioni di euro. Siamo caduti dentro questa strana procedura italica, ma mi sembra che stia procedendo abbastanza bene. Ci sono delle osservazioni (ad esempio i residenti di San Siro vedono lo stadio vicino alle case, noi abbiamo risposto che il rumore sarà inferiore visto che lo stadio sarà strutturalmente chiuso, ci sono associazioni che dicono che lo stadio è troppo piccolo ecc), ma mi sembra che il dibattito si sia incanalato bene. Mi auguro di avere una risposta i primi di novembre, e spero nel caso di risposta positiva aiuti a semplificare i ricorsi al TAR, perché ci saranno. In parallelo non rinunciamo a vedere altre alternative. A San Siro, lo stadio dev’essere con l’Inter, e qui si pone il problema della salute finanziaria dell’Inter. Io mi occupo del Milan, ma non mi sono state manifestate difficoltà economiche sull’investimento dell’Inter verso lo stadio. L’investimento è talmente necessario da far fatica a pensare che non si trovi una soluzione. Quando lavoriamo su altre ipotesi, lì si possono aprire altre soluzioni: insieme all’Inter, da soli… siamo aperti ad altre ipotesi”.

PER RECUPERARE TUTTE LE RISPOSTE DEL PRESIDENTE DEL MILAN, CLICCA QUI

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Paolo Scaroni
Photocredits: acmilan.com

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate