Milan, Sportiello è a un passo anche grazie all’Atalanta

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Sportiello è a un passo da Milano ed è anche grazie all’Atalanta.

Il portiere per il Milan è stato un po’ il tormentone del mese di gennaio. A causa delle prestazioni non brillanti di Tatarusanu, i tifosi rossoneri hanno chiamato a gran voce un nuovo acquisto in quel reparto. Nel corso della sessione invernale del calciomercato è effettivamente arrivato un portiere: Devis Vasquez dal Club Guaranì.

Il colombiano, però, non è ritenuto pronto da Pioli (come espresso in qualche conferenza stampa) per debuttare con il Milan. Allora, si era pensato a Marco Sportiello dell’Atalanta. L’estremo difensore ex Fiorentina e secondo di Musso è il profilo giusto per la dirigenza per fare il vice-Maignan. Solo da quest’estate, però. A gennaio, infatti, Milan e Atalanta non hanno trovato un accordo per anticipare il suo arrivo a Milano.

In questo senso, Tuttomercatoweb fa delle specifiche importanti. In particolare, si sottolinea che il contratto del portiere con la Dea è in scadenza il prossimo giugno, ma che ci sarebbe una clausola unilaterale che permetterebbe al club di rinnovarlo per un altro anno. Tuttavia, la scelta dei nerazzurri è stata quella di non esercitarla, per diversi motivi.

LEGGI QUI ANCHE – BRAIDA SU KVARATSKHELIA: “PUÒ FARE COME KAKÀ E SHEVA”

Il primo, per esempio, è che una clausola di questo tipo di solito aumenta lo stipendio del calciatore. Ma c’è un’altra sfumatura. Oltre a Musso, infatti, l’Atalanta ha di sua proprietà anche Carnesecchi, di rientro dal prestito a Cremona. Non solo, perché anche il cartellino di Gollini, in prestito al Napoli, appartiene ancora alla Dea.

Ecco perché Sportiello è a un passo dal Milan. Il portale scrive ricorda che i rossoneri lo volevano già a gennaio, ma potevano averlo solo a pagamento di una cifra simbolica (intorno a un milione di euro) mentre l’Atalanta avrebbe dovuto comunque sostituirlo con un secondo affidabile e italiano. Addirittura proveniente dal proprio vivaio, come Sportiello.

La situazione, quindi, non è decollata e Sportiello è rimasto a Bergamo. Chiaramente, a giugno le cose saranno differenti. Ora il suo stipendio è di circa 500 mila euro, ma è probabile che possa firmare con il Milan per una cifra raddoppiata.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

sportiello

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate