Milan-Spezia 1-2: le pagelle dei rossoneri

Dopo il faticoso successo ottenuto giovedì scorso in Coppa Italia ai danni del Genoa, il Milan torna a San Siro per affrontare lo Spezia nel match valevole per la 22ª giornata di Serie A. Durante la prima frazione i ragazzi di Pioli vanno più volte vicini al vantaggio, ma- il portiere spezzino Provedel è in vena di grandi interventi. E’ proprio da un fallo dell’estremo difensore degli ospiti su Leao che i rossoneri hanno l’occasione di andare in vantaggio su rigore, ma Theo fallisce calciando a lato. Un minuto più tardi ci pensa ancora il 17 rossonero però a regalare la gioia ai propri tifosi realizzando in pallonetto la rete dell’1-0. Nella ripresa il Milan cala e lo Spezia prima ne approfitta segnando la rete del pareggio con Agudelo e poi beffa i rossoneri completando la rimonta al 95′ grazie a Gyasi.

Maignan 6: Compie una parata importante su Reca e si ripete con due interventi più semplici nella ripresa. Non può nulla sul tiri ravvicinati di Agudelo e Gyasi.

Kalulu 4,5: Commette un fallo tattico evitabile che gli costa il giallo a metà primo tempo. E’ colpevole in entrambi i gol dello Spezia. Gara da dimenticare.

Gabbia 5,5: E’ ingenuo nell’azione che gli costa il cartellino giallo. Per il resto disputa una partita ordinata e senza rischi. Ma non è esente da colpe sul gol del raddoppio.

Florenzi 6: Prova di sostanza sulla corsia di destra, ma senza particolari spunti.

Theo Hernandez 5: Conclude un primo tempo timido fallendo il calcio di rigore che avrebbe sbloccato la partita. Non cresce nella seconda metà di gara.

Bakayoko 6: Tanta legna in mezzo al campo e qualche pallone recuperato. In continua crescita.

Krunic 6: Nell’azione dell’1-0 recupera un buon pallone e serve magnificamente Leao. Nel secondo tempo cala come tutta la squadra.

Saelemaekers 6,5: La fase buia vissuta contro Roma e Venezia sembra essere superata. Si diverte a giocare nello stretto e impegna Provedel in più occasioni. Esce al 57′ per Messias.

Brahim Diaz 6: Gli piace andarsi a prendere il pallone basso per poi cercare il fraseggio con Ibra e Leao. Nel secondo tempo si vede meno, ma la sua prestazione resta tutto sommato positiva.

Leao 7: Si conferma il più ispirato della squadra. Nella prima frazione va vicino al gol per ben tre volte e infine lo trova nel finale di tempo superando con un pallonetto il portiere spezzino. Ha anche il merito di procurarsi il rigore che Theo sbaglia.

Ibrahimovic 6,5: La voglia di tornare ad esultare a San Siro è tanta, ma Provedel è in versione “Superman” e gli nega la gioia personale.

Messias 5,5: Lotta per provare a creare supporto alla manovra offensiva con cattivi risultati. Incredibile il gol che gli viene annullato.

Calabria 6: Buono il suo rientro in campo dopo 2 mesi. Spesso propositivo in zona d’attacco.

Giroud 5,5: Finale di match da Pivot per lui. Fa a spallate e tenta qualche sponda invano.

Rebic 6: Entra all’83. Viene cercato spesso dai compagni per provare a dare vivacità in cerca del gol del 2-1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.