il 15/02/2023 alle 15:39

Milan sopra gli Spurs per 5 aspetti: l’analisi del match dal giornale inglese

0 cuori rossoneri

La vittoria del Milan sul Tottenham ieri a San Siro ha fatto un gran piacere ai 75 mila di San Siro e a tutto il popolo milanista. La prima parte di ottavo di finale l’ha direzionato verso i rossoneri, che sono stati visti di buon occhio anche in Inghilterra.

milan tottenham mirror

LEGGI QUI ANCHE – ZAZZARONI: “MILAN, CI SONO MOMENTI IN CUI LA BELLEZZA DIVENTA TRASCURABILE”

Il quotidiano inglese Mirror ha analizzato la gara sintetizzandola in 5 punti.

  1. A Leao basta solo un minuto per lasciare il segno. “Rafael Leao è divertente, vero? – scrive il giornale – Chiunque l’abbia visto in Serie A o ai Mondiali lo sa ovviamente. Mentre sarebbe preferibile vederlo segnare più gol ed essere più costante, spesso non puoi smettere di guardarlo. Royal non è esattamente noto per i suoi contrasti nitidi e puliti, e ha fatto ciò che poteva per fermare goffamente l’attaccante a inizio gara. Leao ( che a un certo punto della ripresa si è inspiegabilmente fermato, quasi a confermare la sua natura da Jekyll e Hyde) aveva accelerato a tutto campo, regalando così un inizio brillante ai padroni di casa”.
  2. Tottenham troppo lento. “Che fosse perché Leao l’ha ravvivato o meno, il Milan sembrava determinato a far sentire la propria presenza fin dall’inizio. Tuttavia, sono stati aiutati da degli Spurs poco brillanti. È stato fin troppo facile per Theo Hernandez superare la sfida con Cristian Romero. Poi, Eric Dier si è semplicemente allontanato da lui mentre fissava il bianco degli occhi di Forster. Tutto così passivo”.
  3. Sarr e Skipp si fanno avanti. L’unico aspetto positivo per il Tottenham trovato dal Mirror: “Dopo i primi sbandamenti, la coppia ha fatto bene. Messi insieme durante le assenze contemporanee di Bentancur , Bissouma e Hojbjerg, i due non sono stati intimoriti dalle impostazioni. E anche se la loro qualità sulla palla può essere messa in dubbio, il loro sacrificio, invece, no. In effetti, è stata la giovane coppia a gettare le basi affinché la loro squadra creasse gioco”.
  4. Romero rischia di diventare spericolato. “Troppo timido sul gol di Diaz. Quindi, forse, è un po’ troppo facile prendersela con lui per essere testardo, ma c’è una giusta via di mezzo. L’argentino ha ottenuto la sua sesta ammonizione nelle ultime cinque presenze con il Tottenham all’inizio del secondo tempo. Proprio quando si è lanciato contro un guizzante Sandro Tonali. Non era altro che un giallo, ma la distanza da cui si è lanciato ha dato all’arbitro una decisione da prendere…”.
  5. Le differenze creative del Tottenham. “Questa non sarà una novità per i tifosi degli Spurs, ma la mancanza di creatività in questo sistema Conte è davvero soffocante. I tifosi di calcio nel resto del mondo potrebbero chiedersi perché Son Heung-min non abbia raggiunto alte vette durante questa stagione, ma è semplicemente perché non è nel sistema giusto per farlo. In effetti, il fatto che Harry Kane continui a segnare così tanti gol è una testimonianza della sua eccezionale qualità”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

milan tottenham mirror

NOTIZIE MILAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *