Milan-Slavia Praga, Trpisovsky: “In casa vinceremo, ne sono sicuro”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

L’allenatore dello Slavia Praga Jindřich Trpisovsky ha parlato in conferenza stampa dopo la sconfitta contro il Milan

Il Milan si è portato a casa il primo atto di questi ottavi di finale di Europa League. Le reti di Giroud, Reijnders, Loftus-Cheek e Pulisic hanno fissato il punteggio finale sul 4-2 (leggi qui le nostre pagelle), risultato che dà un buon vantaggio ai rossoneri in vista del ritorno. L’allenatore dello Slavia Praga Jindřich Trpisovsky, però, si è detto fiducioso nella conferenza stampa al termine della gara contro il Milan.

Le parole di Trpisovsky

Sulle chance di qualificazione: “Le possibilità di ribaltare il risultati ci sono. Nei primi 25 minuti abbiamo giocato una buona partita, abbiamo fatto anche meglio del Milan. Poi dopo l’espulsione la partita è cambiata, anche perché i giocatori del Milan non sono proprio gli ultimi arrivati… Senza quyell’episodio, la partita sarebbe stata molto diversa. Sono sicuro che in casa vinceremo”.

Sul Milan: “La prestazione odierna dei rossoneri è stata meno eclatante, ma la prestazione la fanno anche gli avversari. Se noi avessimo difeso meno bene, il risultato per noi poteva essere ben più sfavorevole. Oggi il Milan non è stato particolarmente brillante, ma non dire che ha deluso le mie aspettative”.

Sul ritorno: “Sono convintissimo, anzi super convinto che in casa vinceremo. Ho una buonissima squadra e tifosi eccellenti. Lo stadio a Praga sarà peino, in casa saremo ancora più preparati. Sarà una partita difficile, ma non mi sento assolutamente già eliminato. Sono convinto che passare il turno sia fattibile, siamo fiduciosi e crediamo nelle nostre forze. Per noi sarebbe incredibile se questo avvenisse”.

 

Ultime news

Notizie correlate