Milan-Slavia Praga, Pasquino: “Pazza come l’Inter, Pioli in enorme difficoltà”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il Milan associato all’Inter per il match con lo Slavia Praga: Stefano Pasquino dà un’analisi dell’andata di Europa League

Tante critiche in questa giornata per il Milan di Stefano Pioli, uscito tra qualche fischio di disappunto dalla gara d’andata degli ottavi di Europa League contro lo Slavia Praga. Un 4-2 che ha lasciato insoddisfatti i tifosi e che oggi viene raccontato anche come “pazzo“. Il senso della definizione scelta da Stefano Pasquino è più ampio, e il giornalista lo spiega in un editoriale per Tuttosport.

Milan come l’Inter di un tempo?

Queste le parole usate in relazione ai nerazzurri: “Un tempo, a essere “pazza” era l’Inter. Difficile però definire in modo diverso il Milan visto con lo Slavia Praga”. In particolare, si concentra sull’ironia di un'”impresa”: “È riuscito nell’impresa di prendere due gol quando era già in superiorità numerica“.

Poi, prosegue senza giri di parole: “Se la qualificazione ai quarti è ancora saldamente in mano ai rossoneri è grazie a Rafa Leao che con una magia ha rimesso due gol di distacco dallo Slavia quando ormai nessuno ci contava più”. E, inoltre, sentenzia: “A Praga di certo questo Milan non potrà pensare di andare per fare una gita di piacere sul ponte Carlo”.

La conclusione è delle più tranchant e combacia con il pensiero di molti tifosi: “Quanto visto conferma le enormi difficoltà da parte di Pioli nel dare equilibrio a una squadra che può segnare o prendere gol da qualunque avversario“.

Ultime news

Notizie correlate