Milan-Slavia Praga, Pellegatti: “4 lampi di luce, riapre il parco Leaoland” (ESCLUSIVA)

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

La disamina di Pellegatti sul Milan “gnagneroso” visto nell’andata degli ottavi di E. League con lo Slavia Praga

Carlo Pellegatti è intervenuto in esclusiva come al solito nel postpartita di Radio Rossonera per Milan-Slavia Praga. Il giornalista ha fatto la sua disamina della serata dei rossoneri di Stefano Pioli, commentato un cambio non convincente dell’allenatore e provato a dare un aggettivo alla prestazione della squadra nel match di andata degli ottavi di finale di Europa League a San Siro. Qui le dichiarazioni ai nostri microfoni di Carlo Pellegatti dopo Milan-Slavia Praga.

4 lampi di luce in Milan-Slavia Praga

“4 lampi di luce, emozionanti, molto belli il Milan in un cielo un po’ fosco o se volete grigio. Lampi di luce, 2 illuminati da Leao e dal tiro di Reijnders. Il Milan con questi 4 lampi di luce è in un buon viatico per il ritorno. Queste le cose positive. Le cose negative ovviamente, la manovra molto lenta all’inizio, loro ben schierati e una manovra lenta con una squadra compatta e densa era difficile ovviamente riuscire a penetrare se tu non tentavi quale 1 vs 1. Vanno in 10, non cambia il canovaccio, menomale che nel finale del tempo sono arrivati questi 3 gol. Nel secondo tempo, il Milan piatto, piatto prende incredibilmente il gol il in 10 il 3-2 poi per fortuna riapre il parco divertimenti Leaoland”.

Il cambio non convincente di Pioli

“Non mi ha convinto il cambio Loftus-Cheek-Jovic. Un giocatore che non entra molto nella manovra mentre Loftus-Cheek mi sembrava tra i migliori. Questa la mia disamina”.

Il Milan bene solo 20′ su 90′

“Il Milan ha giocato bene 15′ su 90′, diciamo 20′. Ha giocato i 15 minuti finale del primo tempo dove il portiere ha fatto una parata meravigliosa, dove il Milan ha aumentato la velocità e infatti sono arrivate subito le occasioni, automatico e poi è tornato la “gnagnera”. Un Milan molto “gnagneroso”. Per vincere l’Europa League devi migliorare la concentrazione e la velocità”.

Ultime news

Notizie correlate