Milan-Sassuolo, Pioli: “Gioca Maignan, Tomori OUT. Ora voglio vincere”

Milan-Sassuolo – Stefano Pioli ha parlato nella classica conferenza stampa alla vigilia di Milan-Sassuolo. Di seguito riportate le sue parole:

Un punto su Messias dopo Madrid?

Messias ha dimostrato e lo sta dimostrando anche in allenamento di essere un giocatore di qualità. È una bella storia ma non una favola. È qui perchè se lo merita. Oggi ho fatto rivedere il gol alla squadra perchè abbiamo gestito un pallone semplice e riempito l’area.

Maignan e Tomori sono in gruppo. Cosa farai?

Maignan sta bene e ha cominciato a lavorare con la squadra. È pronto, giocherà lui domani. Tatarusanu ha fatto a pieno il suo dovere ma non avevo dubbi. Domani torna Mike. Tomori sta meglio ma non è convocato.

Come sta Leao?

Sta bene, non aveva recuperato bene i crampi di Firenze ma ora sta bene.

Bisogna riprendersi in campionato dopo qualche errore?

Le medie squadre dopo le grandi partite si accontentano e affrontano gli impegni con superficialità. Le grandi squadre invece approfittano delle grandi prestazioni. Dovevamo essere in fuga, siamo ancora primi ma dobbiamo tornare a vincere.

Il futuro della nazionale: preferiresti incontrare Ronaldo o Calhanoglu?

Tifo per l’Italia, ha tutte le qualità e per quello che hanno dimostrato tutti dobbiamo tifare Italia. Per il resto non sono mie responsabilità. Mancini ha la mentalità giusta.

Come l’ha vissuta la società la vicenda del tuo rinnovo?

Abbiamo le stesse ambizioni, obiettivi e motivazioni. Vogliamo riportare il Milan nelle posizioni che merita, per vincere lo scudetto ed essere competitivi in Europa. Vogliamo migliorare la squadra con giocatori funzionali e giovani di prospettiva.

È importante risorgere come durante l’anno scorso. Da qui a Liverpool come gestirai Ibra?

Abbiamo sempre dimostrato grande equilibrio. A Firenze abbiamo commesso errori nelle due aree che hanno influenzato il risultato e non la prestazione. A Madrid siamo stati bravi invece proprio in quello. Dovrò gestire tutto, togliendo minutaggio a qualcuno. Non è importante chi gioca, contano gli atteggiamenti e quelli ci sono.

Pellegri può avere più minutaggio?

Assolutamente sì, sono sicuro che si farà trovare pronto. Sta bene, ha superato gli acciacchi. Penso sia intelligente e che capisca che potrebbe arrivare il suo momento.

Bakayoko sembra aver bisogno di giocare. Può avere più minutaggio anche a Gennaio?

Baka sta meglio, ha avuto difficoltà all’inizio e ci ha messo di più. È forte, mi piace, ha fisicità. Vedremo per le prossime partite. Nella mediana posso scegliere con facilità, ho tanti giocatori di livello. Da qua a Gennaio passano tante partite, non possiamo spendere energie.

Quanto manca Rebic?

Non so quando rientrerà, ogni 10 giorni si fanno esami. È un giocatore importante ma ne ho tanti. L’importante è avere le caratteristiche fondamentali per avere combinazioni giuste, per essere propositivi.

Quando penserai nel futuro al Milan cosa spererai di ricordare?

Fino ad oggi abbiamo gettato le basi. Ora dobbiamo alzare il livello. Quello che può succedere è sempre difficile. Mi piace la sintonia che si è creata con i dirigenti, i giocatori e l’ambiente. L’importante è avere grande cura.

Cosa pensi di Dionisi?

Sicuramente sta dimostrando di avere idee chiare e dare identità. Ha già vinto in un campionato minore. È una nuova leva importante, ma è sempre così con il cambio generazionale. Noi dobbiamo essere attaccati alla curiosità e alla voglia di fare meglio.

Come sogno ti posso suggerire di regalarci il 20esimo scudetto? Sei in grado? Puoi diventare così leggenda?

È normale che è il vincere che fa la differenza. Lo so io e lo sanno i giocatori. È per quello che stiamo aumentando il livello della nostra mentalità. Servono qualità tecniche, tattiche e mentali, e le abbiamo messe anche a Madrid. Nella mia testa c’è il sogno di vincere. Il Milan è il Milan, cercheremo di fare il possibile.

 

Leggi QUI le parole di Carlo Pellegatti nella puntata di “Pelle Rossonera”

photocredits: AC Milan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.