Milan, il giudizio di Sacchi: “Bene RedBird… con due errori discutibili”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Arrigo Sacchi ha tirato le somme sulla stagione 2023/2024 del Milan, tra cose positive, giudizi rimandati ed errori sottolineati

In una lunga intervista concessa questa mattina alla Gazzetta dello Sport, Arrigo Sacchi ha tirato le somme della stagione 2023/2024 del Milan di Stefano Pioli, squadra che ha chiuso aritmeticamente la stagione al secondo posto in Serie A dopo le eliminazioni ai gironi di Champions League, ai quarti di finale di Coppa Italia e ai quarti di finale di Europa League.

Il commento di Arrigo

Secondo l’ex tecnico, durante la stagione “si poteva sicuramente fare meglio“, ma il Milan “era una squadra profondamente rinnovata” e l’allenatoreaveva bisogno di assemblare i giocatori arrivati dal mercato e creare un collettivo“. Non è quindi tutto da buttare per Arrigo Sacchi, che si sposta poi sulla contestazione avvenuta nelle ultime due partite casalinghe dei rossoneri nei confronti della società. Il giudizio dell’ex CT sulla proprietà RedBird arrivata da poco è positivo: “Nella storia di un club esistono anche i momenti, il Milan oggi è un club virtuoso dal punto di vista economico, con i conti in ordine e questo va riconosciuto“.

Sacchi però non manca di sottolineare quelli che secondo lui sono stati degli errori fatti nella costruzione della squadra per la stagione che sta per concludersi. Uno di questi è stato “prendere così tanti stranieri nell’ultimo mercato“, un rischio grande sul quale bisogna capire l’importanza che ha avuto Stefano Pioli nelle scelte. L’altro, chiude, è legato alla vecchia dirigenza: “Non dimentichiamoci che anche la decisione di chiudere con Maldini e Massara è stata una mossa che appare discutibile“.

Ultime news

Notizie correlate