Milan, Sabatini: “Da Pioli a Fonseca, stessi problemi e… una domanda”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Dopo le parole di Zlatan Ibrahimovic, Sandro Sabatini ha espresso delle perplessità in merito alla scelta di Fonseca come allenatore del Milan

Nel suo editoriale per Calciomercato.com, Sandro Sabatini ha analizzato la scelta del Milan di passare da Stefano Pioli a Paulo Fonseca come guida tecnica della squadra. A detta sua, restano alcuni dubbi sull’effettiva risoluzione di alcune problematiche che hanno contraddistinto la precedente gestione.

Le parole di Sabatini

Per il giornalista, sul nuovo allenatore del Milan Paulo Fonseca sono arrivate belle parole anche e soprattutto per quanto riguarda il gioco, definitivo “dominante e offensivo“. Poi però aggiunge che “non sembrava il gioco il problema di Pioli“, quando più gli infortuni e la fase difensiva che ha costretto la squadra a subire troppi gol.

E sul tema degli infortuni, Sabatini afferma che “l’allenatore portoghese ha nel curriculum le critiche romane“, così come i problemi sulla preparazione atletica oltre a quelli di spogliatoio (con Dzeko e Florenzi su tutti). Per tirare le somme, il giornalista chiude con una domanda: “Magari Fonseca avrà nel frattempo corretto tutto… Altrimenti il Milan non l’avrebbe scelto. Giusto?“.

Ultime news

Notizie correlate