Milan, Tognazzi: “Roma, dipenderà da noi. Decisivi i primi 15 minuti” (ESCLUSIVA)

I più letti

Gianmarco Tognazzi ha parlato in esclusiva del prossimo match di Europa League del Milan contro la Roma e non solo

Dopo il sorteggio di Europa League, sono in tanti ad aver iniziato a pronosticare il quarto di finale tra Milan e Roma. Nel corso della puntata di Lunch Press, l’attore Gianmarco Tognazzi ha parlato in esclusiva di vari temi legati al Milan, in particolare analizzando il prossimo match di Europa League contro la Roma.

Le dichiarazioni in esclusiva

La questione sul rinnovo di Maignan: “Sono argomenti che non mi appassionano, sono temi noiosi per me. A me piace parlare della partita di calcio, probabilmente saremo tutti d’accordo che oggi se non avessimo giocato con superficialità 4-5 partite la distanza con la capolista sarebbe al massimo di 6/7 punti. C’è un problema di immaturità di lettura da parte dei giocatori, i ragazzi in campo devono capire che ogni volta che ti fai recuperare sono dei punti che butti via e rimpiangi poi a 10 giornate dalla fine perchè oggi avere 6 punti di differenza con lo scontro diretto cambierebbe tutto sia per noi che per loro.

Tutto va ricontestualizzato su cosa noi per primi abbiamo sbagliato, bisogna guardare i fatti oggettivi. Piuttosto che recriminare gli interventi del Var bisogna recriminare quel mancato passo di maturità, che in alcuni tatti si è visto anche in Europa League, questo denota qualcosa che non va in noi”.

Sull’approccio a Milan-Roma: “Dipenderà da noi, con che testa andiamo. Dipende sia all’andata che al ritorno con che quadratura, voglia, determinazione ci presentiamo. Se abbiamo anche solo quei cinque minuti di sbandamento noi rischiamo con qualsiasi squadra e in qualsiasi momento: è un problema di immaturutà nostro. Tutto dipenderà sempre da noi in primis. Se ti fosse capitato il Marsiglia o il Leverkusen oggi saremo a fare lo stesso tipo di ragionamenti. Il vantaggio è che la Roma la conosci leggermente di più. Oggi sto pensando non a una bella partita dal punto di vista stilistico, ma penso a una squadra che riesce a stare in campo ed essere convincente come a Verona. Il Milan ormai uno capisce dai primi 15 minuti che squadra sarà: quando parte male fa fatica a riprendersi”.

Ultime news

Notizie correlate