Primavera, Milan-Roma 0-0: gli imprecisi di Abate fermano i giallorossi

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Termina 0-0 il match che poteva valere il titolo: Milan e Roma si dividono il montepremi in Primavera 1

Questa mattina il Milan tornava in campo contro la Roma per giocarsi un bel duello per il titolo del campionato Primavera 1. Fino a questo momento, infatti, la squadra di Ignazio Abate si trovava quarta a quota 31 punti. Gli avversari di oggi, invece, terzi a 33: ecco perché il match del Puma House of Football risultava molto importante per capire se i ragazzi del vivaio possono provare a conquistare il primo posto, al momento occupato dai cugini dell’Inter. Mentre all’andata (nel mese di ottobre) finì 0-0, vediamo oggi com’è andata tra Milan e Roma Primavera.

MILAN, VIA AL PROGETTO UNDER 23: CHI CI GIOCHERÀ E COME FUNZIONA

Le scelte iniziali

Intanto, Abate schierava i suoi con una sorta di 4-2-3-1, risultando (come spesso capitato ultimamente) più offensivo rispetto al suo fedele 4-3-3. Se in porta ritrovavamo il francese Raveyre, in difesa spazio alla coppia di esterni formata da Bakoune e Bartesaghi, “prestato” nuovamente dalla prima squadra. Privo ormai da tempo di Alex Jiménez e Jan-Carlo Simic (come ben sappiamo), dietro il tecnico si è affidato a Nsiala e Parmiggiani, che completano il quartetto difensivo. A centrocampo coppia rocciosa formata da Malaspina e Victor, divenuto capitano dopo la promozione in prima squadra da Stefano Pioli di Kevin Zeroli. Davanti, attacco pesante: con Simmelhack spazio a Sia, Scotti e Cuenca (anche lui da qualche giorno si allena con i grandi). Solo panchina per Bartoccioni, Colzani, Bonomi, Camarda, Cappelletti, Ibrahimović, Magni, Mancioppi, Perina, Sala e Tezzele.

MILAN, LA SECONDA SQUADRA DIPENDE DALL’INTER! COSÌ SI LEGA LA SCELTA

Poche emozioni, qualche imprecisione

Nella nebbia del centro sportivo Vismara, a partire forte è la squadra ospite ma il match entra nel vivo solo intorno al 20′, quando Simmelhack si ritrova a tu per tu con il portiere giallorosso, ma viene ipnotizzato. Al netto di qualche sprazzo di vivacità (complice l’ingresso di Francesco Camarda), la partita resta divertente seppur senza grandi occasioni. Sotto gli occhi attenti di Zlatan Ibrahimovic, del collaboratore di Pioli Daniele Bonera e del responsabile del settore giovanile Vincenzo Vergine la sfida prosegue fino ai minuti finali verso lo scialbo 0-0 e così si conclude, proprio come un girone fa. I rossoneri in più di un’occasione hanno dimostrato di poter far male, ma si sono spesso mostrati imprecisi tra errori tecnici e contropiedi sprecati. Un pareggio che può essere letto in due modi: punto guadagnato o due persi?

(VIDEO) CAMARDA-LIBERALI-SIA, RIMONTA CONFEZIONATA MILAN: SHOW CON L’ITALIA

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate