Milan-Roma, Pioli: “Percepiamo l’emozione, ma un aspetto ci avvantaggia”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Pochi minuti al calcio d’inizio di Milan-Roma, quarto di finale di andata di Europa League: le parole di Pioli

Alle 21:00 si apre il sipario a La Scala del calcio. Milan e Roma scendono in campo per il primo atto del quarto di finale di Europa League. I rossoneri arrivano alla sfida in un ottimo stato di forma, reduci da 7 vittorie consecutive tra campionato e coppa. Pioli, però, dovrà fare a meno di Tomori, squalificato per la sfida. Anche i giallorossi vivono un ottimo momento dall’arrivo di De Rossi. Ulteriore spinta l’ha data il derby, vinto nel fine settimana contro i rivali della Lazio. A pochi minuti dal calcio d’inizio tra Milan e Roma, Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di Sky Sport.

Le parole di Pioli

Sulla tensione delle sfide di questa importanza: “I sorrisi aiutano ad allenatare la tensione? È sempre stato il nostro modo di lavorare, di prepararci. Ci siamo preparati con la massima concentrazione e attenzione, ma sempre con la massima serenità. Questo ci aiuta a rendere al meglio sul campo”.

Sull’esperienza dello scorso anno in Champions League: “Tutte le esperienza che abbiamo fatto, soprattutto in Europa, ci aiutano. Due anni fa molti di noi erano debuttanti, adesso invece abbiamo messo dentro di noi delle solide esperienze, sia positive che negative, che ci hanno permesso di capire come si preparano e come si vivono i prepartita di questa importanza. Si devono interpretare con grande energia e qualità, dobbiamo cercare di essere la versione migliore di noi stessi stasera. L’appuntamento è importante e l’avversario è di qualità”.

Sull’emozione: “Sì, si percepisce. Anche i nostri tifosi ce lo stanno facendo sentire. Tutto quello che ci darà lo stadio cercheremo di portarlo in campo. Sono solo i primi 90 minuti di una sfida più lunga, ma possono già dire qulcosa”.

Sull’abolizione della regola del gol in trasferta che vale doppio, può portare a un Milan più offensivo? “Il calcio è fatto di situazioni e momenti. Sappiamo che quando abbiamo la palla dobbiamo cercare di mettere in difficoltà i nostri avversari. Sappiamo di avere le qualità, anche individuali, per farlo. Servirà, e questa per me è la cosa più importante, anche la lucidità e la mentalità per superare i momenti difficili in campo. Dentro a una parttia così importante arriveranno di sicuro anche le difficoltà”.

 

Ultime news

Notizie correlate