Milan-Roma, Sacchi: “Sfida aperta, serve il gioco, Leao può risolvere i problemi”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

La preview di Arrigo Sacchi su Milan-Roma in Europa League tra punti di forza e carenze dei rossoneri di Pioli

Arrigo Sacchi in previsione dei suoi 78 anni, che compirà lunedì, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport provando ad anticipare i temi del quarto di finale tutto italiano in Europa League tra Milan e Roma. L’ex allenatore rossonero ha provato ad accennare un pronostico per il doppio confronto e svelare gli aspetti che saranno fondamentali. Qui un estratto dell’intervista a Sacchi sulla rosea.

Sacchi, la lacuna del Milan di Pioli

Arrigo Sacchi nella lunga intervista concessa a La Gazzetta dello Sport ha parlato ampiamente del derby italiano in Europa League tra Milan e Roma. L’ex c.t. della Nazionale vede così il match: “Sfida aperta, Milan discontinuo nel corso della stagione. Non è ancora la squadra che io vorrei vedere, compatta e solida in ogni reparto”. Sacchi si è espresso anche sull’esperienza internazionale della squadra allenata da Stefano Pioli: “Serve il gioco prima di tutto, ma il Milan quando azzecca la giornata giusta, il gioco ce l’ha. E adesso pure la Roma”.

Vantaggi e punti di forza dei rossoneri

Sacchi è stato coinvolto sull’accenno di un pronostico per la doppia sfida di San Siro e dell’Olimpico, questa la valutazione del “profeta di Fusignano”: “Può succedere di tutto. Forse il Milan ha il vantaggio di giocare prima a San Siro”. Infine, l’ex tecnico alla rosea ha chiuso l’analisi sul quarto di Europa League dicendo la sua sui punti di forza della formazione rossonera tra pressing e individualità: “Non sempre fa un buon pressing. Pulisic e Loftus-Cheek stanno facendo molto bene. Leao può risolvere da solo i problemi”.

Ultime news

Notizie correlate